energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lo sviluppo urbano di Firenze attraverso i secoli STAMP - Università

Firenze – “Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze Capitale alla Città Metropolitana” è il titolo del convegno in programma presso l’Aula magna del Rettorato (piazza San Marco, 4 – giovedì 22 ottobre ore 14.30 e venerdì 23 ottobre ore 9.00). L’appuntamento, organizzato dalla Società di Studi Geografici, dalla Società Geografica Italiana e dall’Università di Firenze, partecipa al programma di eventi legato ai 150 anni di “Firenze Capitale” e fornirà l’occasione per una riflessione sul rapporto, storico ed attuale, con la geografia, in relazione a questa ricorrenza.

“Ogni città capitale intrattiene un rapporto privilegiato con questa disciplina – spiegano gli organizzatori della due giorni Laura Cassi e Leonardo Rombai del Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo e  Francesco Dini e Maria Tinacci del Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa  – non soltanto perché attraverso la geografia si esprime il potere, ma perché sono intimamente geografici il progetto e la gestione amministrativa di ogni processo di formazione dello Stato”.

 

La prima giornata – introdotta del rettore Alberto Tesi, della vicesindaca Cristina Giachi e dal direttore del Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo, Anna Benvenuti si soffermerà sugli aspetti più storici del rapporto tra la città di Firenze e la geografia. Durante i lavori, aperti dalla presidente della Società di Studi Geografici Lidia Scarpelli e dal presidente della Società Geografica Italiana Sergio Conti, si evidenzierà come la geografia italiana e la cartografia geometrica nazionale traggano origine dalla Firenze capitale lorenese e poi unitaria, e si sviluppino in seguito mantenendo una saldissima radice fiorentina nelle vicende che giungono alla Repubblica e infine a oggi.

 

Nel secondo giorno gli interventi si focalizzeranno su diversi scenari sociali, politici e culturali verso cui la città di Firenze è proiettata in relazione al domani. Dai processi riguardanti l’apertura internazionale alle specializzazioni economiche fino al rapporto critico col turismo e agli obiettivi legati alla sostenibilità urbana, gli spunti saranno approfonditi nel corso di una tavola rotonda.

 

Interverranno il prorettore Marco Bellandi, il presidente della commissione urbanistica del Comune di Firenze Leonardo Bieber,  i consiglieri delegati della Città metropolitana Andrea Ceccarelli e Emiliano Fossi. Prenderanno poi la parola Mauro Lombardi, associato di Economia politica, Saverio Mecca, direttore del Dipartimento di Architettura, Sandro Rogari, ordinario di Storia contemporanea, Mario Tartaglia del Laboratorio di Geografia sociale, Carlo Trigilia, ordinario di Sociologia dei processi economici e del lavoro.

 

Programma

Print Friendly, PDF & Email

Translate »