energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’Olimpia fa suo il match clou ai supplementari Sport

  Ha mantenuto tutte le eclatanti promesse l’anticipo della quinta giornata di ritorno della serie C di basket che ha visto a diretto confronto Olimpia Legnaia e Grosseto, prima e secondo in classifica.
  Le due “regine” di questo campionato hanno dato vita ad una partita combattuta, intensa, terribilmente incerta nel suo risultato, con un finale da infarto per le due tifoserie presenti in tribuna.
  Solo i tempi supplementari hanno assegnato il verdetto che ha premiato l’Olimpia Legnaia la quale in virtù di questo successo si conferma capolista e riporta a quattro i punti di vantaggio sul Grosseto. Da ricordare, perchè alla fine potrebbe avere anche un peso per la classifica, la squadra maremmana ha perduto le due partite dirette con la squadra fiorentina.
    L’incontro scandiva subito ritmi elevati. Si correva e si segnava con buone percentuali. Più bravo il Grosseto che ne metteva a segno 28 e chiudeva il primo quarto a più sette.
   Nel tempo successivo grazie ad un canestro da tre di Calamai e con Temoka molto abile sotto canestro l’Olimpia si riportava sul Grosseto. Nel terzo tempo i fiorentini premevano sull’accelleratore, il Grosseto soffriva questi ritmi e grazie anche a due recuperi di Tarchi, il Legnaia registrava il primo vero vantaggio 43 a 38 e chiudeva questa frazione a più sette. Da evidenziare che nel secondo e terzo quarto il Grosseto metteva a segno rispettivamente 4 e 5 punti su azione.
  Da questo momento la partita si faceva incandescente, da far trattenere il fiato, con palpiti di cuore ad ogni azione. Ascoltiamo le vicende nelle parole di Andrea Musoleti dell’Olimpia Legnaia.
“Il Grosseto perdeva subito due palloni consecutivi. Il Legnaia ne approfittava ed al 4’ volava a più dodici. Si aveva l’impressione che la partita avesse preso la direzione favorevole all’Olimpia. Ma non era così. Causa qualche discutibile decisione arbitrale e qualche errore di troppo dei ragazzi di Trucioni”.
  “ Succedeva tutto in due minuti. Al 6’ – prosegue Musoleti – su 56-48 viene fischiato il quinto fallo a Temoka (tecnico) più un altro tecnico a Masi per proteste (quattro liberi più palla al Grosseto). Si arriva così a 3’40” al termine su 56-53. Partita dunque riaperta”
“ A1’25” sul 58-55 per l’Olimpia palla a Corti che va in lunetta con tre tiri liberi, ne sbaglia due. Riparte il Legnaia con 53” da giocare. Però perde palla e Zambianco da due su due. E’ perfetta parità”.
“Si riparte con i supplementari – dice ancora Musoleti – con il Legnaia carico di falli e forse anche stanco; mentre il Grosseto sembra aver ritrovato fiducia e ritmo. E con Conti si porta in vantaggio 62-58. Reagisce il Legnaia che torna in avanti con Masi e Marchini. Mancano 18” Grosseto all’attacco. Fallo su Conti, poi su Masi che riporta il punteggio a 68-65”.
  “Grandissima tensione. Il Legnaia – spiega Musoleti – commette un’ingenuità. Fallo su Conti che torna sulla lunetta e porta il risultato su 68 a 67. Nervi tesissimi, paura di sbagliare. Fiato grosso per tutti. Masi va a sua volta in lunetta. Due tiri a segno. Si torna a 70 a 67. Ultimo assalto del Grosseto che dalla lunetta realizza ancora un punto. 70 a 68. E’ finita. Finalmente. Due punti di vantaggio per l’Olimpia che tira un sospiro di sollievo”.
    Ieri è stato giocato anche l’anticipo ad Arezzo nel quale il San Miniato è passato a vele spiegate 83 a 63. Invece l’anticipo Montespertoli-Valdarno non è stato giocato per il maltempo.     

OLIMPIA LEGNAIA – GROSSETO 70-68 d.t.s.
Parziali : 21-28; 33-35; 48-41; 58-58.
OLIMPIA LEGNAIA : Marchini 9, Calamai 11, Temoka 15, Cangioli 3, Orlandini 4, Lombardi, Tarchi 3, Benfenati 13, Vignozzi. All. Trucioni.
GROSSETO : Ferri 8,Conti 15, Santalamazza, Perin 4, Roberti 8, Zambianchi 14, Pierozzi, Romboli 6, Dolenti 3, Broscenco. All. Crudeli.
ARBITRI : Isufi e Solfanelli di Livorno.
—————–
                    CLASSIFICA (attuale) 
1°) Olimpia Legnaia Firenze p. 36; 2°) Grosseto p. 32; 3°) p.m. Pescia e San Miniato p.28; 5°) Certaldo p. 26; 6°) p.m. Fucecchio e Prato p. 24; 8°) Agliana p. 22; 9°) p.m. Vaiano, Livorno e Montespertoli p. 20; 12°) Valdarno p. 18; 13°) p.m. Carrara, Colle Val d’Elsa e Ghezzano e Versilia p. 16; 17°) Venturina p. 12; 18°) Aretina p. 8.  
————————– 
Oggi domenica 24 febbraio (ore 18) : Colle Val D’Elsa-Livorno;  Fucecchio-Prato; Venturina-Carrara ed Agliana-Pescia. Ore 18,15 : Ghezzano-Vaiano; ore 18,30 : Versilia-Certaldo.
Franco Calamai

Print Friendly, PDF & Email

Translate »