energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’Orchestra del san Carlo di Napoli a Lucca Notizie dalla toscana

Dopo l’imponente restauro, riapre questa sera la chiesa di San Francesco a Lucca. L’ Inizio dei  festeggiamenti dedicati alla riapertura del complesso – finanziata dalla Cassa di Risparmio di Lucca –  ha per protagonista dell’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli diretta da Nicola Luisotti.
In programma l’esecuzione della  Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, nell'anno del bicentenario della nascita. Un'esecuzione che si arricchirà di voci soliste d’eccezione: Maria Agresta, la giovane soprano che sta facendo parlare di sé nel mondo, diretta da grandi maestri in prove di estremo prestigio (Otello di Barenboim, Simone Boccanegra di Muti, Il trovatore e Otello di Mehta); il mezzosoprano Margaret Mezzacappa, giovane promessa americana del bel canto già vincitrice delle “Metropolitan Opera National Council Auditions” nel 2012, del “Sara Tucker Study Grant” e del “George London Award” dalla George London Foundation Vocal Competition; il tenore Francesco Demuro, formatosi nei Conservatori di Sassari e Cagliari, specialista in ruoli verdiani con i  recenti debutti a San Francisco nel Rigoletto diretto dal Maetro Luisotti e al Metropolitan di New York con La Traviata; e il basso Deyan Vatchkov, indimenticabile Don Basilio in un Barbiere di Siviglia alla Scala di Milano nella stagione 2005. Ad arricchire la tessitura del complesso orchestrale del Teatro di San Carlo il Coro dello storico teatro napoletano, elemento di riferimento ufficiale per la vita del Teatro dalla stagione 1951-1952 ma la cui attività è testimoniata già a partire dalle cronache ottocentesche, e dal 2009 affidato al maestro Salvatore Caputo.
Questo capolavoro sinfonico-corale, eseguito per la prima volta il 22 maggio del 1874 nella Chiesa di San Marco a Milano – in occasione del primo anniversario della morte di Alessandro Manzoni – e da lì in poi protagonista di numerose rappresentazioni memorabili sui palchi più prestigiosi d’Europa (tra cui quella alla Albert Hall di Londra con un coro di milleduecento elementi), segna un inizio d’eccezione delle celebrazioni per il restauro del complesso conventuale lucchese.
All’evento saranno presenti l’attore e regista teatrale e cinematografico Gabriele Lavia e l'artista polacco Rafał Olbiński, pittore, illustratore, designer e stage designer. Per consentire a tutti di partecipare all’evento, è stato allestito un maxischermo in piazza San Francesco con 400 nuovi posti a sedere.

Il programma proseguirà con lo spettacolo di venerdì 19 luglio, in cui l’attore Giancarlo Giannini e lo storico Franco Cardini regaleranno al pubblico un ritratto assolutamente inedito del ‘poverello di Assisi’, accompagnati da Mario Ancillotti al flauto e Alessia Luise all’arpa. Condurrà la serata la poetessa Alba Donati. Nei prossimi giorni saranno comunicate le modalità per prenotarsi all’evento.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »