energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

L’Orlando Furioso visto da Galileo Breaking news, Cultura

Firenze – “Altri fiumi, altri laghi, altre campagne/ son la’ su, che non son qui tra noi;/ altri piani, altre valli, altre montagne/ c’han li cittadi , hanno i castelli suoi, / con case de le quai mai le più magne/ non vide il paladin prima ne’ poi/ …” . Non è lontano dalla storia immaginare Galileo Galilei che declama i versi dell’Orlando Furioso  e in particolare il Canto 34 in cui Astolfo intraprende un viaggio sulla luna per recuperare l’ampolla con il senno del prode Orlando impazzito per amore. È nota la grande passione del Galilei per l’Ariosto, poeta prediletto, di cui conosceva a memoria il poema e di converso la totale disistima per il Tasso, al punto da metterli a confronto tra loro in molte occasioni. Come le celebri postille con cui amava commentare i testi della sua ricca biblioteca, 500 secondo la ricostruzione compiuta da Antonio Favaro tra il 1890 e il 1909, e che in alcuni casi furono anche trascritte. Come quelle dell’esemplare dell’ Orlando Furioso, edito a Venezia da Felice Valgrisi nel 1603, oggi conservato alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze nel Fondo Galileiano e trascritte da Vincenzo Viviani, suo discepolo e primo biografo. Se le postille al Furioso servivano solo per correggere i refusi, 388 in tutto, di ben di altra natura sono quelle alla Gerusalemme del Tasso, definita  ” fabrica fatta di diversi rottami, raccolti da mille rovine d’altri edifizi, tra le quali si trovano talvolta qualche bel pezo di cornice, un capitello o altro frammento”. È così nelle  invenzioni il Tasso risulterà ” gretto, povero, miserabile”,  mentre l’Ariosto ” magnifico, ricco, mirabile” e così via, il primo accumula oggetti come in una Wunderkammer, il secondo come in una galleria. Ed è ispirato al testo dell’Orlando Furioso e alla raccolta de La Storia dei Paladini di Francia il pomeriggio di letture e narrazioni a cura di Michele Neri dal titolo ” Astolfo sulla luna di Galileo Galilei” che domenica 22 gennaio alle 15,30 sarà ospitato al Museo Galileo, in occasione dell’anniversario dei 500 anni dalla pubblicazione dell’Orlando Furioso. L’evento è dedicato agli adulti e ragazzi dai 12 anni in su, il prezzo è compreso nel biglietto di ingresso, per prenotazioni 055.265311, info@museogalileo.it.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »