energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lotta alla ludopatia: a Prato il film ispirato al libro di Marco Baldini Cinema, Cronaca

Prato – Da una indagine della Espad riferita al 2015 viene fuori che in Italia, tra i ragazzi di età compresa tra 15 e 19 anni, il 48% ha giocato almeno una volta d’azzardo e il fenomeno è diffuso in misura doppia tra i maschi. Un ulteriore motivo di allarme è la possibilità di giocare d’azzardo teoricamente per chiunque online, quindi anche per i minori.

Dati più recenti dicono che 16% degli studenti almeno una volta alla settimana spende denaro per slot machine, scommesse sportive o gratta e vinci. Di qui l’interessante iniziativa “Non chiamiamolo gioco” (Gioco d’azzardo e dipendenza), promossa dalla Provincia di Prato in collaborazione con le associazioni CEIS di Prato e Senza Veli sulla Lingua con sede a Milano, che coinvolge gli studenti di diversi Istituti Superiori di Prato, perché oggi più che mai è importantissimo affrontare il fenomeno del gioco d’azzardo soprattutto nelle scuole, perché è lì che si può fare una prima opera di prevenzione.

Infatti è sempre più forte la consapevolezza che bisogna coinvolgere i giovani, rendendoli partecipi di quanto sia dannoso il gioco d’azzardo in tutte le sue forme e che il contrasto al fenomeno può anche partire attraverso il coinvolgimento dagli operatori, all’associazionismo dei pazienti, dei familiari, dei volontari, alla realtà universitaria, agli enti locali, al mondo della scuola, della cultura, alle associazioni sportive, alla società civile.

L’appuntamento con gli studenti pratesi per affrontare il fenomeno del contrasto alla ludopatia è al cinema Terminale in via Carbonaia, la mattina di venerdì 20 aprile (inizio ore 10.00) con la proiezione del film, Il mattino ha l’oro in bocca uscito in Italia nel 2008 diretto da Francesco Patierno ed ispirato al libro “Il giocatore (ogni scommessa è debito)”, autobiografia del co-sceneggiatore Marco Baldini.
Il film è interpretato da Elio Germano e dalle attrici Laura Chiatti  e Martina Stella. Presenti in sala il conduttore radiofonico Marco Baldini, la dottoressa Annalisa Ilari Psicologa e Assegnista di Ricerca c/o Dipartimento Scienze Politiche e Sociali Università degli Studi di Firenze.
Dopo la proiezione del film interventi e dibattito con gli studenti, moderato dalla giornalista di Stamp Toscana Patrizia Scotto di Santolo.
Foto: Marco Baldini
Print Friendly, PDF & Email

Translate »