energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lotta alla ludopatia: a Vaiano sconti del 20% per chi abolisce le slot machines Società

Vaiano (Prato) – Per chi a Vaiano deciderà di non installare le slot machine o comunque qualsiasi apparecchio per il gioco lecito c’è un riconoscimento concreto, un 20% di sconto sulla tassa rifiuti versata nel 2014. Il Comune lancia infatti la campagna “No slot”, con un fondo di cinquemila euro per i contributi da assegnare attraverso un bando.

Nella mattina di oggi, martedì 8 dicembre, a palazzo Buonamici l‘assessore alle Politiche sociali Federica Pacini ha presentato la campagna per il contrasto alle ludopatie che dovrebbe coinvolgere, secondo le stime del Comune circa 20 esercizi. Il progetto è stato costruito in collaborazione con l’ufficio tributi il SUAP e i servizi sociali. “E’ un’iniziativa nuova per il Comune e speriamo sia solo un primo passo. Vogliamo lanciare una campagna contro un problema che è una vera e propria malattia. E anche a Vaiano ci sono delle famiglie che hanno chiesto aiuto – ha spiegato l’assessore Pacini – Si tratta di un piccolo contributo ma quello che è importante è il sostegno ad una battaglia che è anzitutto culturale”.

Il Comune ha infatti deciso di incentivare l’azione di bar, circoli, sale da gioco e altre attività commerciali che decidono di eliminare dai propri locali le slot (entro il 31 dicembre 2014) o di non installarle e che si impegnano a trovare soluzioni alternative per attrarre clienti e fare dei propri locali dei luoghi di aggregazione, ad esempio attrezzando aree per bambini o mettendo libri a disposizione dei clienti.

C’è tempo fino al 31 gennaio per inoltrare la domanda al protocollo del Comune di Vaiano. Rivolto a bar, circoli, caffè, pasticcerie ecc., con cinquemila euro a disposizione da suddividere fra i partecipanti, assegnerà uno sconto del 20% sulla tassa rifiuti versata nel 2014 se in regola con il versamento delle tasse locali alla scadenza del 31 dicembre 2014. Tutti i richiedenti con i requisiti in regola riceveranno il contributo. Nel caso le risorse non fossero sufficienti per soddisfare tutte le domande accolte, il Comune ha infatti stabilito che i singoli contributi saranno proporzionalmente ridotti per rientrare nel badget.

La campagna servirà anche a sensibilizzare la popolazione in modo da aumentare la consapevolezza sui fenomeni di dipendenza correlati al gioco, sia per i giocatori che per le loro famiglie, campagna che coinvolgerà singoli cittadini, scuole e associazioni per diffondere il messaggio del gioco d’azzardo come piaga sociale. Il Comune pensa per esempio a delle vetrofanie da esporre negli esercizi che aderiranno.
La ludopatia è una vera e propria patologia, che colpisce soggetti affetti da una sindrome da gioco con vincita e che è presente anche nella comunità vaianese, come dimostrato dal monitoraggio compiuto dai servizi sociali.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »