energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lucchese, dall’inferno al paradiso Breaking news, Sport

Bisceglie – La Lucchese è salva. Anche il prossimo campionato lo giocherà in serie C. Il Bisceglie retrocede in serie D. Un verdetto che è arrivato al 12° rigore. Non erano bastati 210’ di gioco (due partite regolamentari, all’andata 1 a 0 per la Lucchese gol di Sorrentino ieri nella partita di ritorno gol del pugliese Triarico) più due tempi supplementari ad emettere il verdetto.

 Ci sono voluti i rigori dei quali sette parati (errori che dimostrano la tensione, le paure dei giocatori). Giunti al 12° con il pugliese Longo che sbagliava il tiro dal dischetto, la Lucchese esultava. Aveva segnato 3 rigori contro i 2 dei Bisceglie conquistando la sospirata salvezza. Stupendo. Incredibile se pensiamo alle vicissitudini della squadra dall’inizio della stagione per gravi problemi societari. Sono stati 23 i punti di penalizzazione dalla partenza del campionato. Ultima in classifica del girone A del campionato regolare, oggi la sofferta, sognata salvezza. Un miracolo, il giusto premio ai giocatori lucchesi che hanno sempre lottato senza farsi influenzare dalle brutte questioni della società. Senza quelle penalizzazioni la Lucchese avrebbe disputato i playoff e non i playout.

La partita d’ieri sabato si può sintetizzare in due parole. La Lucchese ha fatto la partita, il Bisceglie il gol. Nel primo tempo un certo equilibrio, ma con la Lucchese più propositiva nella ripresa,  al 52’ rete di Triarico che andava a pareggiare quella segnata dal lucchese Sorrentino nel match d’andata.

 Fine partita 1 a 0 per i pugliesi. Supplementari Lucchese scatenata sfiorava più volte la rete, ma in zona gol i toscani non brillavano troppo. Fine dei supplementari risultato immutato. Allora i rigori. I primi quattro venivano parati (sbagliavano Lombardi e Zanini della Lucchese; Scalzone e Triarico del Bisceglie. Incredibile). Poi segnava per i toscani Mauri seguito subito dal gol del Bisceglie con Bangu. Ed ancora una rete per parte  : Zigrossi per i pugliesi e Di Nardo per la Lucchese. Due errori uno per parte (Sorrentino e Starita) poi Zanini portava avanti la Lucchese. Restava il rigore di Longo del Bisceglie che avrebbe pareggiato il conto. Ma lo sbagliava. In quel momento la salvezza della Lucchese. Da una stagione infernale, al paradiso dei playout.

  LUCCHESE : Falcone, Lombardo, De Vito, Martonelli, Favale, Zanini, Bernardini, Mauro, De Feo (dal 46’ Provenzano dal 106’ Di Nardo), Bortolussi, Sorrentino. Allenatore Giovanni Langella

 BISCEGLIE : Vassallo, Calandra, Zigrossi, Markic. Giron, Triarico, Giacomarro, Risolo, Parlati, Starita, Djoulou. Allenatore Rodolfo Varoli.   

 ARBITRO : Giacomo Campione di Pescara

Print Friendly, PDF & Email

Translate »