energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

LuglioBambino, festival per l’infanzia di tutto il territorio Cultura, Notizie dalla toscana

Campi Bisenzio – Si rinnova il tradizionale appuntamento con LuglioBambino, il festival dedicato al mondo dell’infanzia che marca l’estate di Campi Bisenzio, istruito con la consueta perizia, professionalità e generosità da Manola Nifosì e Sergio Aguirre.

Una rassegna unica nel suo genere, non solo in Toscana, che resiste alle intemperie dei tempi grazie all’impegno del Comune, da sempre primo e convinto sponsor del progetto. Campi Bisenzio città a misura di bambino lo diventa in questi giorni da 25 anni. E mette in moto la cultura che verrà, bacino di esperienze e percorsi di conoscenza, in vista di un domani che si muove sui binari della solidarietà e della partecipazione, un circuito virtuoso dove la creatività infantile sposa la fantasia e innesta un fertile terreno di confronto e ricerca.

LuglioBambino numero 25, in programma dal 2 al 17 luglio, continua a giocare anche fuori casa. Si rinnova infatti la collaborazione con gli altri comuni della Città metropolitana di Firenze, che partecipano al progetto, ciascuno riservandosi aree di competenza e di intervento specifici.

Così se il teatro resta a Campi Bisenzio, il cinema va a Calenzano, la letteratura dirotta su Sesto Fiorentino, il circo piega su Signa, la musica incrocia Lastra a Signa, l’arte contemporanea finisce a Scandicci. Alla base c’è l’idea di un cantiere permanente, aperto tutto l’anno, non solo durante le vacanze estive, un centro attivo di partecipazione e condivisione, votato ai principi della solidarietà e dell’accoglienza.

Il carattere ludico, e didattico al tempo stesso, è la forza del festival, che in questi giorni, il suo punto di massima visibilità, trasforma il Parco Iqbal in una sorta di cittadella incantata, animata da clown e burattini, saltimbanchi e giocolieri, ma anche in uno spazio protetto per una “scuola di formazione” (e non solo banco di divertimento) che LuglioBambino rivendica fin dall’inizio, irrorato da laboratori scientifici e di scrittura creativa, lezioni, letture, incontri, presentazioni di libri, giochi, visoni e spettacoli.

Come quelli che compongono il tradizionale concorso, quasi un festival nel festival, quattro titoli in programma da lunedì a giovedì nell’arena all’aperto del Parco Iqbal, che passeranno al vaglio di una giuria di bambini e di una di addetti ai lavori. Gli spettacoli in cartellone quest’anno sono: “Mafalda e il suo cagnolino” di Fondazione Sipario Toscana; “L’omino del pane e l’omino della mela” dei Fratelli caproni; “Cartina” del Teatrino dei burattini di Varese; “Zac” di Laborincolo PaneDentiTeatro. E in omaggio al Sessantotto che compie mezzo secolo, in un afflato di ribelle emotività, LuglioBambino 2018 si schiera dalla parte dei Beatles e intona “All you need is love”, a sottolineare che “Tutto quello di cui hai bisogno è amore. Tutto su www.lugliobambino.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »