energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lunedì 11 febbraio Cinema, Idee per la sera, Spettacoli

Jazz
Si inaugura lunedì 11 febbraio presso la sala del Buonumore (piazza delle Belle Arti n.2, Firenze), la rassegna di musica jazz del Conservatorio Cherubini. Fino al 25 febbraio tre appuntamenti, ad ingresso libero, con la grande musica, tra standard e arrangiamenti originali, con alcuni dei migliori musicisti nazionali. Il primo appuntamento, lunedì, dalle ore 21, sarà l’Omaggio a Wayne Shorter, celebre sassofonista e compositore, già collaboratore di Miles Davis e Herbie Hancock, nonché fondatore dello storico gruppo Weather Report. Sul palco ci saranno Alberto Mannatrizio al sax soprano, Stefano Corrado al sax tenore, Umberto Tricca alla chitarra, Carlo Bonamico al basso, Simone Tecla alla batteria. Secondo appuntamento, lunedi 18 febbraio, con i docenti del dipartimento Jazz del Cherubini, riuniti per il concerto dedicato ad uno dei più rappresentativi sassofonisti degli ultimi decenni, Joe Henderson. L’ensemble sarà composto da Barend Middelhoff al sax tenore, Riccardo Fassi al pianoforte, Raffaello Pareti al contrabbasso e Simone Tecla alla batteria.  Infine, lunedi 25 febbraio, in programma la formazione eterogenea che vede la presenza del giovane ma già affermato pianista Alessandro Lanzoni. Con lui, in un concerto che propone musiche di Kenny Wheeler, Hersch, Gismondi, Pascoal, si esibiranno Veronica Fascione alla voce, Damiano Niccolini al sax, Andrea De Donato al contrabbasso, Mario Ramunni alla chitarra, Simone Tecla alla batteria. Programma completo sul sito www.conservatorio.firenze.it.

"Miramari": incontro tra il clarinettista italiano Gabriele MIRAbassi e il talentuoso giovane pianista brasiliano André MehMARI, in un vortice di emozioni senza fine. 

Nuovo appuntamento, nell'ambito del Progetto "Tradizione e individualità", a cura di Francesca Breschi e Antonio Caggiano, ospitato dallo SPE, lo Spazio Performativo ed Espositivo della Tenuta dello Scompiglio, in provincia di Lucca. Questo progetto vuole essere la prosecuzione di un cammino intrapreso qualche anno fa quando si è costruito un percorso basato sul concetto di "origine" inteso in senso ancestrale e/o come memoria storica, e sull'importanza della sua ricerca da parte dell'uomo moderno come processo imprescindibile per una completa conoscenza di se stesso e di ciò che lo circonda. In questa occasione i due artisti Francesca Breschi e Antonio Caggiano, ognuno con le proprie peculiarità e competenze, intraprendono un viaggio in cui esplorano solo alcune delle possibili ipotesi su un mondo, quello della nostra tradizione orale italiana o di altri Paesi, che si apre inaspettatamente a diverse considerazioni e interpretazioni. 

Stavolta è il turno di "Miramari": incontro tra il nostro clarinettista Gabriele Mirabassi e il pianista brasiliano André Mehmari.
Approdato ormai ad una soluzione stilistica molto vicina alla musica brasiliana, Gabriele Mirabassi conversa piacevolmente con il collega pianista fluminense e il duo si mantiene in equilibrio tra estrazioni classiche e sapori direttamente provenienti dalla cultura musicale popolare brasiliana. Il risultato è un lavoro, già pubblicato nel 2009 in Brasile dalla Estudio Monteverdi, ridotto rispetto all’originale, formato da 13 tracce, ma ugualmente intenso. “Miramari” è un capolavoro di suoni e ritmi, frutto di due culture che si incontrano a metà strada senza temere il confronto. 

Lunedì 11 febbraio
dalle ore 17.30

Tradizione e Individualità
MIRAMARI

Sincretismo di suoni e culture
a cura di Antonio Caggiano

ore 17.30 – SPE

Seminario con Gabriele Mirabassi e Andrè Mehmari

ore 21.00 – SPE
Miramari

Gabriele Mirabassi & André Mehmari Duo
Gabriele Mirabassi: clarinetti
Andrè Mehmari: pianoforte


Di seguito segnaliamo gli altri appuntamenti previsti per il mese di febbraio nell'ambito del Progetto "Tradizione e individualità":


sabato 23 febbraio
dalle ore 19.30

Compagnia Mal Pelo/ Maria Munoz e Pep Ramis (ES)

Bach
ideazione ed esecuzione: Maria Munoz
aiuto regia: Cristina Cervià
assistente alla coreografia: Leo Castro
musica: Clavicembalo Ben Temperato di Johan Sebastian Bach
nell'esecuzione di Glenn Gould

ore 21.30 – SPE
The Fifth Winter
duo improvvisazione

Maria Munoz e Pep Ramis

domenica 24 febbraio
ore 15.00 e ore 17.00

Bambini e ragazzi
La città del Teatro – Sipario Toscana
GIOCO!
Liberamente ispirato al racconto "La palla e la bambola" che non è ancora stato scritto di Fabrizio Cassanelli e Guido Castiglia
di Fabrizio Cassanelli e Guido Castiglia
regia: Fabrizio Cassanelli
con: Chiara Pistoia e Federico Raffaelli
voce narrante: Letizia Pardi
età consigliata: 4-8 anni

Per info: http://www.delloscompiglio.org/

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »