energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lunedì 20/6 partono i concerti della European School of Economics di Firenze Notizie dalla toscana

Firenze – Un’estate in musica quella che la European School of Economics di Firenze, presenterà nella sua storica sede fiorentina Palazzo Rosselli del Turco, lunedì 20 giugno a partire dalle 15,30.

Prima la presentazione delle Summer Masterclasses, rivolte a giovani musicisti di tutto il mondo ai quali sarà offerta l’opportunità di esercitarsi quotidianamente nei bellissimi spazi di Palazzo Rosselli del Turco con maestri di grande spessore.

Ad inaugurare queste importanti opportunità formative la masterclass di chitarra con il Maestro Vincenzo Saldarelli, chitarrista, già direttore del Conservatorio di Modena dal 4 all’8 Luglio; seguirà la masterclass di sax con il maestroDariusz Samol, docente dell’Accademia di Stettino, Polonia dall’11 al 15 luglio.

Dal 18 al 22 luglio, invece, sarà il turno del Maestro Alberto Bologni, docente al Conservatorio di Lucca, concertista, che condurrà la masterclass di violino.

Il ciclo si chiuderà con la RUBINSTEIN AKADEMIE DÜSSELDORF, Viola, Pianoforte, Musica da Camera con ilmaestro Gabriele Leporatti ed ilmaestro Yuri Bondarev (28 Agosto-1 Settembre) La masterclass in questo sarà preceduta dal Concerto d’apertura Bondarev Leporatti (Hindemith/Rota/Schostakovich) il 28 Agosto 2016 ore 18.30.

Alle 18,00, finita la presentazione dei corsi estivi del Dipartimento di Musica organizzati sotto la direzione artistica del Maestro Giuseppe Bruno, l’ultimo dei sei Lunedì Musicali.

Un evento che oltre a chiudere la prima edizione della stagione concertistica della Ese Firenze, vuole dare il giusto tributo alla Festa Europea della Musica, con una composizione molto bella di Brahms “Liebesliederwalzer”. Una produzione leggera, un omaggio a John Strauss, il padre del Valzer. Un pezzo per 4 voci e pianoforte a 4 mani.

I lunedì musicali a Palazzo Rosselli del Turco hanno rappresentato momenti di ascolto di musica classica che hanno spaziato da un repertorio più classico come Beethoven e Mozart ad uno più contemporaneo anche con i sassofoni.Tutta la rassegna si è svolta sotto la direzione artistica del Maestro Giuseppe Bruno.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »