energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lunedì 5 maggio il centenario della morte di Bartali Sport

Lunedi 5 maggio si svolge la prima di una serie di iniziative per celebrare il centenario della morte di Gino Bartali. Iniziative organizzate dall’Associazione Amici del museo Gino Bartali di Ponte a Ema. Lunedi è il giorno in cui nel 2000 moriva questo indimenticabile, mitico campione fiorentino.

Tra i numerosi ospiti l’ex campione del mondo Ercole Baldini e tanti altri ex corridori professionisti tra i quali Roberto Poggiali, Marcello Mugnaini e Mauro Giannelli. E, naturalmente, tutto il consiglio direttivo dell’Associazione Amici del museo capeggiato dal presidente Andrea Bresci e dal vice presidente Fabio Casamonti figlio del meccanico di Gino Bartali.

Il programma comprende una funzione religiosa nella Chiesa di Ponte a Ema celebrata dal Cardinale emerito Silvani Piovanelli. Successivamente la visita alla tomba di Bartali (il campione riposa nel adiacente cimitero della chiesa), quindi i presenti si ritroveranno nella sede del Circolo Acli di Ponte a Ema. Prima per consumare il pranzo poi per assistere alla proiezione di spezzoni di filmati su alcune strepitose vittorie di Bartali.

Ed alla consegna dei premi agli alunni delle scuole elementari di Ponte a Ema che avranno realizzato disegni dedicati all’indimenticabile figura del campione fiorentino.

La giornata si concluderà, sempre al Circolo Acli, con la recita della commedia “L’Uomo intramontabile”.

Tra le successive iniziative figurano quelle del 16 giugno con l’omaggio allo stele di Giulio Bartali, fratello di Gino, che si trova lungo la discesa del San Donato nel punto in cui, 78 anni fa, cadde di bicicletta durante una corsa, perdendo la vita. Inoltre nella zona del museo si svolgerà una gimkana ciclistica per bambini.

E del 18 luglio, giorno della nascita di Gino Bartali, la Santa Messa nella chiesa di Ponte a Ema; una pedalata storica sulle strade che videro spesso in allenamento il grande campione ed una granfondo amatoriale denominata “Gino Bartali” ala quale è prevista la partecipazione di alcune centinai di ciclisti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »