energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lunga odissea del Presidio Sanitario al Quartiere 3 Notizie dalla toscana

Il "Comitato 21 marzo per la Riapertura del Presidio Sanitario del Q3", nato, come Stamp aveva scritto, nell'occazione dell'assemblea indetta in quella data da un gruppo di cittadini del quartiere 3, ha deciso di dare avvio alla guerra.  Il vero oggetto del contendere è l'abbandono a cui è soggetta la popolazione del quartiere, e i disagi di cui deve farsi carico per raggiungere ed usufruire al meglio dei servizi.

Infatti, ormai da molti anni, forse troppi, gli abitanti del Q3 (Gavinana-Galluzzo) si trovano di fronte ad una situazione divenuta insostenibile, come rammenta  Anna Nocentini (Rfc)  facente parte del Coordinamento per la Difesa della Sanità Pubblica: "Vi è un progressivo ed inarrestabile smantellamento di tutte le strutture sanitarie. Ultima, in ordine di tempo, la decisione presa dalla ASL di chiudere la fisioterapia presente in P.zza Elia della Costa. Questo -afferma ancora – sarà un grosso problema, che riguarderà soprattutto le persone anziane, o comunque, quelle che hanno avuto un qualche evento traumatico: ecco l'importanza di avere un centro fisioterapeutico in prossimità della zona."

In nome di tutto questo, quale potrebbe essere allora la soluzione? "Un pò di tempo fa, – ricorda una signora anziana del quartiere- ma la porspettiva vera – continua-  attorno alla quale viaggiavano un sacco di promesse illusorie, era la costruzione di nuovi distretti in Viale Europa. Questa era la vera soluzione. Adesso però nessuno ci crede più. Me compresa. Si pretende almeno di riuscire e recuperare questo spazio necessario per le persone in difficoltà, che non hanno la possibilità di muoversi, per curarsi al meglio"

In vista di ciò, oltre all'invito di proseguire alla raccolta di firme, che verranno ovviamente consegnate alle istituzioni coinvolte, sono stati già decisi una serie di appuntamenti ai quali, si raccomanda il Comitato, è importante partecipare numerosi, in modo così da evitare la chiusura del suddetto spazio.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »