energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lungarni Acciaiuoli-Archibusieri e Anna Maria Luisa de’ Medici per pedoni e biciclette Breaking news, Cronaca

Firenze – Sabato prossimo, con una biciclettata che prenderà inizio alle 15.30, verrà inaugurata la pedonalizzazione dell’asse dei lungarni Acciaiuoli-Archibusieri-Anna Maria Luisa de’ Medici. Da sottolineare che l’operazione impedirà il passaggio di fino a 2,5 milioni di veicoli all’anno su quello che è stato definito il lungofiume più bello del mondo.

In concreto i lungarni Acciauoli, Archibusieri e Anna Maria Luisa De’ Medici andranno ad ampliare l’area pedonale di tipo E già in vigore e denominata “Por Santa Maria”. Quindi una pedonalizzazione in vigore tutti i giorni h24 e che prevede il divieto di sosta e circolazione a qualsiasi tipo di veicolo a motore con deroghe per una serie di veicoli, ovvero: biciclette, mezzi di soccorso e polizia, mezzi per la pulizia urbana, trasporto merci in orario 6-9, veicoli a servizio dei clienti delle attività ricettive per carico/scarico bagagli, veicoli diretti alle autorimesse), mezzi dei residenti e domiciliati che potranno transitare nelle due fasce orarie 6-9 e 18-20 (come già accade per esempio via Tornabuoni o via Pietrapiana).

La pedonalizzazione comporta anche una riorganizzazione della circolazione nella zona, consentita solo agli autorizzati dell’area pedonale “Por Santa Maria”. Lungarni Acciaiuoli e Archibusieri diventano divergenti da Por Santa Maria: lungarno Archibusieri cambia di senso da Ponte Vecchio verso piazza dei Giudici, idem lungarno Anna Maria Luisa De’ Medici mentre lungarno Acciauoli torna verso Ponte Santa Trinita. Il transito sarà consentito solo per gli autorizzati all’area pedonale. Chi arriva da Por Santa Maria potrà svoltare su lungarno Archibusieri verso piazza dei Giudici oppure in lungarno Acciauoli verso via Tornabuoni. Contestuali alla pedonalizzazione sono le modifiche in vicolo dell’Oro (senso unico verso Borgo Santi Apostoli), via Tornabuoni (dove torna l’area pedonale tra piazza Santa Trinita e lungarni con  la riattivazione dei pilomat), lungarno Diaz (revoca della corsia preferenziale con deroga per i residenti dei settori A e O e applicazione della ztl). Prevista anche la riorganizzazione della circolazione in piazza dei Giudici: sarà chiuso l’attuale varco di accesso al parcheggio e aperta la corsia tra l’area sosta e il marciapiede del Museo Galileo con direzione via Castellani-via dei Saponai e ritorno in piazza Mentana.

Contestualmente alla pedonalizzazione dell’asse dei tre lungarni cambieranno i percorsi di attraversamento per i residenti dei settori Ztl A e O.  Confermato l’itinerario in riva sinistra d’Arno già attivato durante i lavori di riqualificazione di lungarno Acciaiuoli e che non ha creato particolari criticità: i residenti dei due settori potranno transitare dai varchi di via dei Bardi (e continuare su via Barbadori-Borgo San Iacopo) e piazza Pitti come staffa di collegamento Oltrarno-San Niccolò. Questa disciplina vale anche per i veicoli a due ruote: quindi via libera alle porte telematiche ai varchi dell’area pedonale solo per ciclomotori e motocicli dei residenti dei settori A e O.

Nell’occasione viene riorganizzata anche la circolazione nell’area di piazza Pitti, via dei Bardi e Borgo San Iacopo, uniformando la disciplina delle diverse aree pedonali e con modifiche di circolazione tali da consentire l’accesso esclusivamente dai varchi telematici già esistenti.

In concreto Borgo San Iacopo (tra via dei Belfredelli e via Guicciardini) e via dello Sprone (piazzetta interni n.c.1 con sosta consentita alle biciclette nelle rastrelliere) saranno aree pedonali di tipo A (come piazza Signoria o piazza della Repubblica) con accesso consentito al trasporto merci in orario 6-9 e, per Borgo San Iacopo, anche al trasporto pubblico di linea.

Inoltre le aree pedonali di Pitti e Bardi vengono uniformate alla tipologia F, ovvero con transito permesso ai veicoli dei residenti dei settori A e O compresi ciclomotori e motocicli. Si tratta nello specifico di via dei Bardi (tratto via Guicciardini-Costa al Pozzo), via Barbadori, via Belfredelli, Borgo San Iacopo (tratto via Belfredelli-piazza Frescobaldi), via dei Ramaglianti, via Guicciardini, via dello Sprone (tratto area via Toscanella e via Guicciardini esclusa la cosiddetta piazzetta), piazza Santa Felicita, piazza dei Rossi (esclusa la direttrice di collegamento tra Costa San Giorgio e via Stracciatella), piazza Ichino, piazza Pitti, piazza Levi, Sdrucciolo dei Pitti (tra via Toscanella e piazza Pitti), via dei Marsili, via dei Sapiti, via Toscanella (tratto tra piazza della Passera a Borgo San Iacopo).

In queste strade e piazze la pedonalizzazione sarà in vigore tutti i giorni h24 e che prevede il divieto di sosta e circolazione a qualsiasi tipo di veicolo a motore con una serie di deroghe aggiuntive rispetto a quella di Por Santa Maria, ovvero: trasporto pubblico di linea, taxi e ncc, veicoli a servizio di disabili e invalidi, mezzi elettrici per il trasporto di persone, veicoli di residenti e domiciliati nei settori A e O della Ztl compresi ciclomotori e motocicli (senza fasce orarie), veicoli di attività economiche con sede nei settori A e O, veicoli diretti alle autorimesse o aree di sosta privata con sede negli stessi settori.

Previste alcune modifiche di circolazione in via dello Sprone (il tratto tra via dei Ramaglianti e piazza della Passera diventerà a senso unico verso quest’ quest’ultima mentre quello tra via dei Ramaglianti e via Guicciardini diventerà senza sfondo) e via dei Barbadori (senso unico verso via Ramaglianti).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »