energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Lungarno Acciaiuoli tutto in pietra e a settembre grande pedonalizzazione Breaking news, Cronaca

Firenze – Rinasce Lungarno Acciaiuoli, uno dei luoghi più suggestivi di Firenze, tra Ponte Vecchio e Ponte Santa Trinita sulla riva destra del fiume: dopo i lavori di rifacimento stasera l’inaugurazione,  con una festa aperta alla cittadinanza.

Il rifacimento del Lungarno è stato finanziato in parte da Lungarno Alberghi Srl – società di gestione alberghiera di proprietà della famiglia Ferragamo – congiuntamente con la Palazzo Feroni Finanziaria tramite un’erogazione liberale Art-Bonus. Il costo totale dei lavori è di un milione e 500 mila euro, ripartito anche tra i soggetti gestori dei sottoservizi.

I lavori hanno previsto il completo rifacimento in pietra al posto del precedente asfalto e la messa in sicurezza, oltre che l’allargamento dei marciapiedi: la carreggiata è stata realizzata in pietra alberese, uguale a quella già presente in via Tornabuoni, e i marciapiedi in arenaria fiammata. I lavori hanno interessato anche i sottoservizi (acquedotto, fognatura, gas e telefonia), nonché la nuova illuminazione pubblica.

Il cantiere è durato poco più di otto mesi, tenuto conto dei rallentamenti e delle difficoltà di approvvigionamento dei materiali causati dall’emergenza sanitaria Covid-19.

Insieme alla notizia della riqualificazione del lungarno Acciaiuoli, anche l’annuncio di un’altra grande svolta nella mobilità cittadina: a settembre partirà la pedonalizzazione non solo del lungarno Acciaiuoli, ma anche di quello degli Archibusieri e del lungarno Anna Maria De’ Medici. Ecco la scaletta di quest’ultimo porvvedimento:

Prima fase: chiusura di lungarno Acciauoli al traffico di attraversamento

Resta in vigore la viabilità già usata durante i lavori, quindi su lungarno Acciauoli accesso consentito solo ai frontisti e carico/scarico merci con accesso lato di via Tornabuoni e uscita da vicolo dell’Oro-Borgo Santi Apostoli-piazza Santa Trinita-via Tornabuoni.

Per gli autorizzati al transito su lungarno Diaz itinerario lungarno Archibusieri-Por Santa Maria-Borgo Santi Apostoli-piazza Santa Trinita-via Tornabuoni.

Seconda fase: pedonalizzazione lungarni Acciauoli-Archibusieri-De’ Medici (da settembre)

Lungarni Acciauoli e Archibusieri diventano divergenti da Por Santa Maria: lungarno Archibusieri cambia di senso da Ponte Vecchio verso piazza dei Giudici, idem lungarno Anna Maria Luisa De’ Medici con transito ammesso solo agli autorizzati zona pedonale (carico/scarico merci, residenti ecc). Anche lungarno Acciauoli torna verso Ponte Santa Trinita, ma solo per gli autorizzati al transito in area pedonale (compresi residenti, passi carrabili, carico/scarico merci nelle finestre previste ecc). Chi arriva da Por Santa Maria (e quindi già autorizzato al transito in area pedonale) dovrà obbligatoriamente svoltare su lungarno Archibusieri verso piazza dei Giudici.

Contestualmente alla pedonalizzazione dell’asse dei tre lungarni cambieranno i percorsi di attraversamento per i residenti ztl A e O.

Resta utilizzabile il percorso in riva sinistra d’Arno già attivato durante i cantiere e che non ha creato particolari criticità, ovvero la possibilità di passare dai varchi di via dei Bardi (e continuare su via Barbadori-Borgo San Jacopo) e piazza Pitti come staffa di collegamento Oltrarno-San Niccolò. Confermato il via libera al transito anche per i residenti dell’area pedonale Pitti.

Si potrà usare anche un nuovo percorso alternativo che sarà realizzato per settembre, ovvero Corso Tintori-via dei Benci-via Verdi-via Sant’Egidio-via dei Pucci-via dei Gori- piazza San Lorenzo-via del Melarancio-piazza dell’Unità Italiana-piazza Stazione-via della Scala-piazza Santa Maria Novella-via dei Fossi-piazza Goldoni). Questo nuovo itinerario comporterà un allungamento del tragitto di 4 minuti rispetto all’attraversamento dei lungarni De’ Medici-Archibusieri-Acciauoli (da 6 a 10 minuti).

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »