energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Sponde dell’Arno, fieno miccia sotto alberi e arbusti Cronaca

Fanno presto a prendere fuoco, insieme al fieno, anche le piante vive delle rive dell'Arno, sotto le quali il fieno si trova prevalentemente, da sembrare messo lì quasi a posta. E dire che sono così importanti per la stabilità delle sponde del fiume e per il paesggio fluviale, quegli arbusti, alberi ed alberelli lungo le sponde del fiume. Ed utili per l'avifauna e l'equilibrio ecologico. In Svizzera, patria  dell'ingegneria naturalstica (sistemazione ingegneristica di alberi e piante per garantire stabilità del suolo in contesti fluviali e non solo), ma anche in Trentino, o nella nostra Versilia dove se ne fa grande uso, tale non curanza è inimmaginabile da parte di chiunque, specie in una stagione arida come questa. "Quali i tempi per la ripulitura e messa in sicurezza delle sponde e della vegetazione ripariale dell'Arno, perché l’artista (o chi per lui) che ha utilizzato i covoni di fieno per una performance non ha provveduto a rimuoverli, chi ha spostato in modo sconsiderato il fieno, quali sanzioni saranno comminate agli artefici di queste imprudenze". queste le richieste di Vivere Firenze nel segnalare al comandante la Polizia Municipale, al sindaco del Comune di Firenze, la presenza sotto gli alberi prospicenti il fiume Arno di bàlle di fieno, derivante presumibilmente da balle che sono state rotte per essere allargate sul terreno.
Poichè le bàlle di fieno dovrebbero essere quelle usate da un artista, utilizzando anche vernici, per creare un'opera d'arte in occasione di San Giovanni, potrebbero  anche inquinare l'acqua dell'Arno. L’operatrice della Polizia Municipale ha risposto al cittadino che ha chiamato che avrebbe inviato una pattuglia. I cittadini attivi, che si preoccupano anche per gli altri, attendono dunque l'esito delle verifiche del Comune.

La cronistoria della segnalazione
Le bàlle di fieno più o meno intere sono ben visibili attraversando il Lungarno Serristori a Firenze. "Le bàlle di fieno sono tante – informa la nota dei cittadini di Vivere Firenze -, sia a forma di parallelepipedo (circa sei quelle sotto il ponte alle Grazie), sia forma cilindrica, il cui peso potrebbe raggiungere il quintale ciascuna".
"Alle ore 9.07 ho composto lo 055 3285 chiedendo alla Polizia Municipale di attivarsi immediatamente perché se qualcuno getta una sigaretta oppure gli piace incendiare, sia il rione sia la città sarebbero investite da un fumo micidiale nonché a rischio l'incolumità dei bagnanti. Vale ricordare che non si tratta solo di paglia in quanto dette bàlle, ben numerose, sono state utilizzate da un artista, probabilmente per la festa di San Giovanni il 24 giugno, per comporre un’opera d’arte, realizzata anche con l'uso di vernice".

Foto Vivere Firenze

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »