energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

M5S si “unisce” al ricorso al Tar contro l’inceneritore Politica

Firenze – La notifica è avvenuta stamani, martedì 31 maggio, presso l’Ufficio competente della Corte di Appello di Firenze. Il Movimento 5 Stelle ha notificato un atto di intervento ad adiuvandum (intervento volontario di un terzo nel processo amministrativo per sostenere la richiesta di annullamento dell’atto), sottoscritto da alcuni esponenti del M5S, che s’inserisce  nel ricorso avente ad oggetto l’annullamento degli atti autorizzativi alla creazione dell’inceneritore di Case Passerini, presentato da WWF, Associazione Italia Nostra e Associazione Forum Ambientalista.
“Il gruppo di lavoro creato sul tema dello smaltimento dei rifiuti e su come evitare la costruzione di nuovi inceneritori, ha visto la partecipazione di tutti i livelli dei portavoce del Movimento 5 Stelle, dai parlamentari europei e italiani, consiglieri regionali e comunali dell’area metropolitana fiorentina e pratese, che, in modo sinergico hanno collaborato fra loro – si legge nella nota dei poentastellati – pena l’inammissibilità del ricorso quest’ultimo è stato sottoscritto solo da esponenti dei Comuni della Piana Fiorentina e per questo hanno firmato i consiglieri comunali di Calenzano, Campi Bisenzio, Firenze, Scandicci, Signa ed alcuni cittadini fra cui anche i candidati di Sesto Fiorentino, ma l’organizzazione è molto più complessa ed estesa”.
La raccolta fondi per il pagamento dei costi dell’intervento volontario al TAR comincerà a partire dal prossimo 3 giugno 2016 alle ore 19,30 con l’apericena al Centro Civico Casa del Guidi in via Veronelli n. 2 a Sesto Fiorentino.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »