energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mafie, lunedì cortei in tutta Italia in ricordo delle vittime innocenti Cronaca, Società

Firenze – Cortei in tutta Italia per la XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e Avviso Pubblico: a Firenze il corteo partirà alle 9,30 da piazza Beccaria e si concluderà a piazza SS. Annunziata. Il corteo “madre” sarà quello di Messina, sempre lunedì 21 marzo, che verrà emulato in contemporanea in mille luoghi in tutta Italia. L’iniziativa è stata promossa da Libera e Avviso Pubblico.

“La legalità e la trasparenza sono temi importanti – sottolinea la Presidente del Consiglio Comunale Caterina Biti – da sempre al centro dell’azione della Giunta e del Consiglio Comunale di Firenze. Partendo dal ricordo delle vittime innocenti, come rappresentanti delle istituzioni rinnoviamo il nostro impegno giornaliero di trasparenza nei confronti dei cittadini. Anche lo scorso anno, insieme a Libera, abbiamo voluto fortemente ricordare le vittime innocenti delle mafie nella Sala dei Duecento, sede del Consiglio Comunale perchè siamo convinti che le istituzioni debbano aderire e accompagnare le iniziative volte a sensibilizzare alla lotta alle mafie, a far conoscere questo mondo non lontano da noi e a formare cittadini rispettosi della legalità e della trasparenza. Quest’anno a Firenze si svolgerà la manifestazione regionale di Libera e il Comune di Firenze sarà presente con il Gonfalone che sarò onorata di accompagnare”.
La Giornata della Memoria e dell’Impegno, in collaborazione con la Rai Segretariato Sociale e Rapporti con il pubblico e con il patrocinio del Comune di Messina e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, nasce infatti per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie e rinnova in nome di quelle vittime innocenti l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione. “Ponti di memoria, luoghi d’impegno” è il tema che accompagnerà il 21 marzo.
Gli oltre 900 familiari di vittime innocenti delle mafie in rappresentanza delle oltre 15 mila persone che hanno perso un loro caro per mano della violenza mafiosa, saranno presenti a Messina e nei tanti luoghi dove si svolgerà la manifestazione.

Firenze aderisce all’iniziativa per sottolineare – non solo simbolicamente – che per contrastare le mafie e la corruzione occorre diventare una comunità solidale e corresponsabile e la manifestazione prenderà il via lunedì 21 marzo alle ore 9,30 da Piazza Beccaria con il concentramento e l’inizio del corteo che si concluderà in Piazza Santissima Annunziata. L’arrivo è previsto per le ore 11 dove avrà inizio la cerimonia con un intervento di Don Andrea Bigalli, referente di Libera Toscana. Dal palco, con l’accompagnamento dell’Orchestra della Scuola di Musica di Fiesole, saranno letti gli oltre 900 nomi di vittime innocenti delle mafie: semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. A leggere i nomi saranno autorità civili, militari e religiose, semplici cittadini, personalità del mondo della cultura, dello sport e della politica.

Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, presso i locali dell’Auditorium di Sant’Apollonia in via San Gallo, si svolgeranno i tre seminari tematici che affronteranno i seguenti temi:

Memoria e impegno: idee per il nostro futuro con gli interventi di Simone Siliani della Regione Toscana, Andrea Bigalli di Libera Toscana, Sandra Bonsanti dell’Associazione Libertà e Giustizia e Tommaso Montanari dlel’Università di Napoli. Miseria Ladra, una campagna contro la povertà e le disuguaglianze sociali: azioni e realtà del territorio con Alessandra Turchetti e Caterina Toccafondi di Libera Toscana, Gilberto Paulli di Emmaus Toscana, Guido Paoli di Libera Mugello e Laura Grandi di Sunia Firenze.

(In)Canto civile e (In)formazione: Racconti e canti di Memoria e di riscatto con Alfonso De Pietro, cantautore, educatore vincitore dei premi nazionali Musica contro le mafie nel 2012, Agenda Rossa 2013 e Cultura contro le mafie 2014.

Le iscrizioni devono essere effettuate utilizzando il seguente link: http://bit.ly/Seminari21Marzo .
Alle 18 la giornata si concluderà all’Auditorium della Fondazione Stensen in viale Don Giovanni Minzoni con un cineforum e la proiezione del film “Le mani sulla città”, girato da Francesco Rosi nel 1963, ma ancora oggi, a distanza di oltre 50 anni, così attuale e vero. Presentazione e dibattito a cura di Andrea Bigalli di Libera Toscana. La giornata della memoria e dell’impegno nasce e si rinnova per essere non un evento ma dentro il tempo e la storia delle persone è la tappa di un cammino sociale, educativo e culturale che dura 365 giorni all’anno.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »