energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Maggiore sinergia per gli ospedali di Portoferraio e Piombino STAMP - Salute

Rispondendo ad una interrogazione della commissione Sanità del Consiglio regionale della Toscana l’assessore regionale al Diritto alla salute, Daniela Scaramuccia, ha assicurato ieri, 1 dicembre, che l’ospedale di Portoferraio (isola d’Elba) continua ad essere un presidio strategico della sanità regionale. «Non è prevista né programmata alcuna chiusura di reparti» della clinica pubblica elbana, ha dichiarato l’assessore Scaramuccia. Casomai, il “Progetto Elba” della Giunta regionale mira ad incrementare il personale del reparto di Medicina Generale mediante l’assunzione di un medico a tempo indeterminato. La Regione, ha chiarito l’assessore al Diritto alla salute, ha intenzione di sostenere un’integrazione sempre maggiore fra la sanità della terraferma con quella isolana, e per questo spera in una progressiva sinergia fra gli ospedali di Portoferraio e di Piombino (Livorno), che rimane il partner naturale della sanità elbana. «Intensificare i rapporti tra i due ospedali servirà ad offrire maggiori opportunità alla popolazione elbana di trovare, all’interno dell’azienda, risposte soddisfacenti a una parte dei propri bisogni», ha concluso l’assessore Scaramuccia. Il reparto di Ortopedia, dunque, non verrà ridimensionato, ma messo in diretto rapporto con quello dell’ospedale piombinese e, questo, anche mediante l’assunzione di due nuovi ortopedici a tempo indeterminato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »