energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Malasanità, a Massa falsi medici in sala operatoria Notizie dalla toscana

Avevano accesso alla sala operatoria e prendevano parte agli interventi chirurgici senza avere le qualifiche per farlo. E' successo all'ospedale "SS. Giacomo e Cristoforo" di Massa, dove, tra il 2007 e il 2009, sono stati effettuati almeno 45 interventi chirurgici di artroprotesi che hanno visto come protagonisti tra gli assistenti in sala operatoria ben sei rappresentanti delle protesi ortopediche stesse. I sei agenti di commercio non si limitavano ad osservare, ma prendevano parte alle attività operatorie, come divaricazione, aspirazione e tamponamento di ferite, uso di elettrobisturi e complesse manovre di posizionamento degli arti, con il consenso di cinque medici. L'attività d'indagine, condotta dal NAS Carabinieri di Livorno e coordinata dal P.M., Federico Manotti, ha fatto luce, come si legge in una nota dei Carabinieri per la tutela della salute, ''su un'incresciosa situazione ormai consolidatasi nel tempo all'interno delle sale operatorie dell'ospedale'', che ha portato ad iscrivere nel registro degli indagati ben undici persone, con l'accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria. Inoltre, nei confronti dei medici è stato ipotizzato il reato di falso ideologico, poichè, per coprire l'attività illecita, omettevano sistematicamente di annotare sul registro operatorio la partecipazione dei rappresentanti agli interventi chirurgici.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »