energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Maltempo: evacuati due campeggi a Marina di Bibbona Cronaca

Firenze – Un’estate decisamente inaspettata. Nella giornata di oggi, mercoledì 30 luglio, la Toscana è stata letteralmente sommersa da un’ondata di pioggia. In particolare sono state messe in ginocchio le province di Livorno e Pistoia, ma anche il Pratese ed il Fiorentino hanno risentito del maltempo fuori stagione.

In provincia di Pistoia, a causa delle intense piogge, le fognature hanno avuto problemi nella ricezione delle acque e si sono verificati allagamenti di strade e scantinati. Anche la viabilità ne ha risentito, con alcune strade chiuse a Larciano, Monsummano Terme, Pieve a Nievole, Serravalle Pistoiese, Quarrata, Pistoia ed Agliana. Dei detriti sono caduti sulle strade SP 27, SP 28 e SP 43, causando disagi al transito dei veicoli. Fortunatamente, la situazione è lentamente rientrata alla normalità per il cessare delle precipitazioni. A Monsummano Terme sono anche state evacuate dalla loro abitazione tre persone a causa di un fiume di livello superiore alla norma. Alle 6.30 della mattina l’Ombrone aveva raggiunto, nel Pistoiese, il livello d’allerta, poi rientrato attorno alle 9.00.

Decisamente peggio è andata nel Livornese, dove si sono registrati forti disagi. A Marina di Bibbona sono stati evacuati due campeggi. Il Gineprino, che ospitava un’ottantina di persone, è stato sfollato e gli ospiti sono stati trasferiti nella palestra comunale. Il campeggio Melograni è stato anch’esso evacuato e gli occupanti sono stati trasferiti nel centro comunale Salvator Allende. In totale un centinaio di persone è stato ospitato nelle strutture comunali a causa degli allagamenti dei due campeggi. A causa di allagamenti e smottamenti, sono state chiuse alcune strade nel comune di Livorno. A Collesalvetti si è allagata la zona industriale di Stagno, mentre a Cecina il torrente Tripesce è tenuto sotto costante osservazione e nel comune di Rosignano Marittimo lo stesso torrente è esondato allagando alcune strade. Alcune persone sono state evacuate per timore che i fiumi del reticolo minore potessero esondare ed anche a Bibbona è tenuto sott’occhio il Fosso della Madonna.

Nel Pratese sono caduti fino ad 80 mm di pioggia. Anche in questo caso, il reticolo fognario non è stato in grado di recepire la grande quantità d’acqua caduta in poche ore e vi sono stati allagamenti, seppure la situazione meteorologica sia in breve tempo migliorata. Forti disagi si sono registrati soprattutto nella zona di Montalbano.

Problemi causati dalla pioggia anche nel Grossetano, soprattutto nelle zone di Capalbio e Pitigliano.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »