energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Maltempo, Giani firma lo stato d’emergenza regionale, “auspico quello nazionale” Breaking news, Cronaca

Firenze – Annuncio ufficiale del presidente della Regione Eugenio Giani, in apertura dell’incontro con la stampa tenuto oggi a Carrara insieme al sindaco Serena Arrighi circa i gravi fenomeni metereologici che oggi hanno interessato la Toscana: “Nel primo pomeriggio di oggi, dopo un incontro con le dieci realtà di protezione civile della Toscana, ho firmato lo stato di emergenza regionale  per gli eventi meteorologici di Ferragosto e di oggi nel territorio delle province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato, Città Metropolitana di Firenze, Arezzo, Siena, Pisa, Livorno, Grosseto”.

“Dall’incontro – ha aggiunto Giani –  è emerso con chiarezza che i danni sono pesanti e  riguardano tutta la regione con una concentrazione soprattutto sulle zone costiere, nelle province di Lucca e Massa Carrara”.

“Si è trattato – ha spiegato ancora il presidente –  di un evento straordinario, un ‘downburst’ , questo il termine tecnico, collegato al passaggio del fronte temporalesco si è originato nella zona di San Vincenzo, quindi nella bassa provincia livornese, e ha poi seguito l’andamento della costa fino alle Alpi Apuane,  spostandosi poi verso l’interno  fin oltre Firenze e in prossimità di Arezzo.
L’evento avverso e  le fortissime raffiche di vento che ha prodotto hanno causato soprattutto la caduta di alberi, di qui i due morti e i numerosi feriti e i danni molto ingenti su tutto il territorio”.
Il presidente ha ricordato le due vittime (i tragici eventi si sono verificati a Marina di Carrara e a Lucca) e  ha espresso la propria vicinanza alle famiglie colpite dal lutto.

Giani ha poi annunciato di aver subito contattato il direttore della protezione civile nazionale Fabrizio Curcio: già nei prossimi giorni arriveranno da Roma gli ispettori che coadiuveranno la protezione civile regionale nell’effettuare il censimento dei danni al fine di poter richiedere lo stato di emergenza nazionale, ipotesi sulla quale Giani ha detto di aver riscontrato  “un atteggiamento favorevole”.

Intanto, a Bagno a Ripoli, già segnato da forti danni per il nubifragio del Ferragosto, il sindaco Francesco Casini ha emesso un’ordinanza per chiudere parchi e giardini: “L’evento ventoso di oggi ha provocato numerose cadute di alberi sulla viabilità pubblica che sono stati rimossi con le squadre già presenti sul territorio. Al fine di garantire la sicurezza ai cittadini è necessario procedere ad una puntuale verifica della situazione delle alberature presenti nei parchi e nei giardini comunali. Pertanto il Sindaco ha disposto la chiusura di parchi e giardini dalle ore 19 di oggi 18 agosto 2022 fino al termine delle operazioni di controllo”.

Sempre a Firenze, ripristinata la linea T1 sull’intera linea da Villa Costanza a Careggi. Il servizio è tornato regolare anche nel tratto tra le fermate Batoni e Leopoldo, che era rimasto senza alimentazione elettrica a causa dei danni causati dal temporale di stamattina. In seguito all’ordinanza del Comune di Firenze, rimarrà non servita la fermata Cascine fino a sabato 20 agosto alle ore 8, a causa della previsione di nuovi importanti fenomeni metereologici per la giornata di domani. La T1 torna a circolare, dunque, sull’intera linea, che stamattina ha potuto viaggiare solo parzialmente a causa dei danni causati dal nubifragio.  Dopo un iniziale blocco totale, la Linea T1 è stata riattivata nel giro di pochi minuti nel tratto tra Villa Costanza e Batoni, e nel tratto tra Leopoldo e Careggi. Invece per il tratto tra Batoni e Leopoldo, rimasto senza alimentazione elettrica, è stata attivata una navetta bus sostitutiva.Dopo sette ore la Linea T1 è ripristinata totalmente e il servizio è tornato regolare su tutta la linea.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »