energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Maltempo in Toscana: allagamenti e alberi caduti, treni fermi sui binari Cronaca, Foto del giorno

Firenze – Le piogge violente di oggi pomeriggio hanno già provocato numerosi danni a Livorno, dove sono caduti circa 54 mm di pioggia e alcune vie sono state chiuse al traffico, fra cui via Firenze nella parte Nord della città. Il provvedimento è stato preso dalla Protezione civile del Comune, vista l’eccessiva presenza di acqua piovana nel sottopasso malgrado l’idrovora sia in funzione. Diversi interventi dei vigili del fuoco sono in corso per infiltrazioni e allagamenti di garage e cantine.

I vigili del fuoco sono intervenuti anche a Piombino, Poggetto, dove sono caduti due alberi, mentre all’Isola d’Elba vigili del fuoco sono al lavoro sempre  per un albero pericolante. L’intercity Livorno-Milano, partito alle 13.20, è fermo alla stazione di Massa Centro a causa del maltempo, dopo l’interruzione della circolazione per i danni alla linea ferroviaria in Liguria. Sulla stessa linea, secondo il sito di Trenitalia, sono fermi anche due regionali sempre diretti verso Genova. Per i passeggeri dell’Intercity le Ferrovie stanno cercando soluzioni alternative.

Vigili del fuoco in frenetica attività anche a Grosseto e provincia, per alberi pericolanti e abbattuti dal forte vento di scirocco, oltre che per cornicioni, pali elettrici, telefonici e cartelloni pubblicitari divelti. I comuni maggiormente interessati sono quelli sul litorale, Monte Argentario, Orbetello, Castiglione e Follonica. Primi allagamenti anche nei garage e seminterrati del capoluogo. Disagi per il maltempo anche in Valdinievole, nel Pistoiese: crollato il tetto di un’abitazione a Pieve a Nievole, che la forte pioggia aveva in parte sfondato. Non ci sono stati feriti. Alcuni allagamenti segnalati a Montecatini Terme.

Intanto, la Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze informa che una vasta ed intensa linea temporalesca, accompagnata da numerose fulminazioni, si estende dall’Arcipelago in direzione nord-est, interessando diffusamente anche il territorio metropolitano fiorentino. 
Al momento i livelli idrometrici del reticolo principale e del reticolo minore monitorato risultano stabili o in contenuto aumento, tutti al di sotto della prima soglia di riferimento.  “Per le prossime tre ore – avverte Angelo Bassi, consigliere della Città Metropolitana delegato alla Protezione civile – questo vasto temporale tenderà a spostarsi gradualmente verso est, interessando ancora la nostra provincia”. Si stimano cumulati massimi puntuali fino a 50-60 mm con intensità oraria fino a 40 mm. Nelle ore successive i temporali si muoveranno ulteriormente verso est, risultando meno diffusi ed intensi con la possibile attenuazione dei fenomeni.

.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »