energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Maltempo in Toscana: neve e gelo su gran parte della regione Cronaca

Le nevicate più importanti e insistenti di queste ore sono localizzate lungo la dorsale appenninica, nell’Alto Mugello e nella Val Tiberina. Neve anche sul versante orientale del Casentino, in provincia di Arezzo, nella parte meridionale della provincia di Siena, nel grossetano, sul versante sia senese che grossetano del Monte Amiata e sulle isole, sia l’Elba che il Giglio con cui è stato chiuso anche il collegamento per l’elisoccorso Pegaso.
Le condizioni meteo della Toscana sono rese ancora più difficili dal forte vento di Grecale, con raffiche di burrasche che hanno raggiunto i 90 km orari sui crinali appenninici, sull’arcipelago toscano e nel grossetano.
Proprio dalla Provincia di Grosseto un comunicato sull’emergenza neve segnala nei comuni di Montieri, Sorano, Castiglion della Pescaia e Orbetello le zone più colpite, in cui sono in atto precipitazioni nevose e difficoltà nella viabilità. Anche nel Centro intercomunale Amiata Grossetano la viabilità comunale e vicinale si presenta di difficile percorrenza a causa del ghiaccio e del forte vento che determina accumuli di neve sulle strade. 
Notevoli i problemi di circolazione in parte del territorio regionale, pur con l’impegno dei mezzi delle province in questo momento in azione per garantire la percorribilità: traffico bloccato sulla superstrada Siena-Grosseto, difficoltà sul Passo della Futa, mentre un po’ ovunque sono state emanate ordinanze di divieto di circolazione per i mezzi pesanti.
Le temperature rilevate nelle ultime ora dal Consorzio Lamma, che segnala in generale massime in calo sensibile, sono tra lo 0 in pianura e lungo la costa e -10/15 sull’Appennino. Il mare, molto agitato è di forza 2-3.
n25_thumb.jpgL’ondata di freddo anomalo che dal 31 gennaio ha investito la Toscana, secondo le previsioni di Consorzio Lamma, insisterà fino al 15 febbraio per la persistenza del blocco anticiclonico russo-siberiano che impiegherà settimane per smaltire i propri effetti e consentire il ritorno alla normalità climatica.
Per sabato sono previste ancora nevicate, più abbondanti ed insistenti sulle zone appenniniche, specie sui versanti emiliano-romagnoli dell’Appennino pistoiese, fiorentino e aretino e in generale sulla provincia di Arezzo con forti venti da nord-est che si attenueranno a partire dalla sera.
Domenica forse avremo un leggero miglioramento, con nevicate residue sui versanti orientali della regione e temperature che rimarranno comunque stazionarie, con valori massimi non superiori a 0 gradi su gran parte della regione. Mentre a partire da lunedì potranno scendere di nuovo accompagnate da precipitazioni nevose fino a bassa quota.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »