energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Maltempo, scatta il codice giallo sulla Toscana Breaking news, Cronaca

Firenze – Cessata a Firenze l’allerta meteo, come segnala il Centro funzionale regionale, entra in vigore il codice giallo sulla Toscana per una nuova perturbazione di modesta entità, che fra oggi e domani martedì 19 novmbre, porterà pioggia, vento e mareggiate. Le piogge sparse saranno  più insistenti sul nord ovest, con rinforzo dei venti di Scirocco e intensificazione del moto ondoso.

Nel pomeriggio di oggi, lunedì, precipitazioni sparse saranno possibili su tutta la regione, più probabili e frequenti sul nord ovest; le piogge saranno di debole intensità e solo localmente a carattere di rovescio o temporale. Si prevedono cumulati medi significativi sul nord-ovest, generalmente non significativi 10 mm sul resto della regione; massimi non elevati.

Domani, martedì, ancora piogge sparse possibili su tutto il territorio ma più probabili e frequenti sul nord-ovest, in Arcipelago, lungo la costa e zone retrostanti; le precipitazioni sono attese generalmente deboli o moderate e solo localmente assumeranno carattere di rovescio o temporale, in particolare in Arcipelago. Si prevedono cumulati medi significativi sul nord ovest, in Arcipelago, sul resto dell’Appennino e sulle zone occidentali, generalmente non significativi sul resto della regione; massimi elevati sui rilievi settentrionali, generalmente non elevati sul resto della regione; intensità oraria moderata.

Nel corso della giornata di oggi possibili isolati temporali sul nord ovest; nella giornata di domani possibilità di isolati temporali su Arcipelago, zone occidentali e sul nord ovest. Grandinate e colpi di vento solo occasionali. Per quanto riguarda il vento, dal pomeriggio-sera di oggi, lunedì, e per la giornata di domani, martedì, è previsto un rinforzo del vento di Scirocco con forti raffiche in Arcipelago e lungo la costa centro meridionale. In intensificazione anche il moto ondoso, con il mare che potrà arrivare ad essere agitato, in particolare a sud dell’Elba e sulle coste esposte al flusso di scirocco. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »