energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mamme No Inceneritore e Comitati: “Alberi per difendere la Piana” Foto del giorno

Firenze – Piantare alberi, gesto di sfida e speranza. Ieri, 20 settembre, circa trecento persone hanno partecipato alla manifestazione organizzata dalle Mamme No Inceneritore e dai Comitati di difesa della Piana marciando lungo i canali che costeggiano la discarica di Case Passerini per arrivare nel terreno dove dovrebbe essere costruito l’’inceneritore. Fra aerei che sfrecciano sulla testa, auto che sfrecciano in autostrada, odore nauseabondo della discarica.  “E’’ pazzesco pensare che i nostri amministratori vogliano aggiungere un mega inceneritore in questa zona” dice Rita, Mamma No Inceneritore.  “E’’ da folli”” aggiunge Anna, “non sappiamo neanche che aria respirano i nostri figli, perché non ci sono centraline in queste zone e non hanno mai fatto analisi. La VIS (Valutazione di Impatto Sanitario) per la costruzione dell’inceneritore è infatti vecchia e riprendeva dati anteriori al 2005”.

E così, su quella terra le Mamme ed i Comitati per la difesa della Piana hanno voluto piantare simbolicamente alcuni alberi: olivi, peschi, mandorli. “La difesa del territorio è il nostro obiettivo, le alternative ci sono, vorremmo conservare e valorizzare questo unico pezzo di verde che rimane, gli alberi sono in segno della sostenibilità ambientale”“. Insieme alle Mamme No Inceneritore hanno sfilato anche i comitati contro la costruzione del nuovo aeroporto, perché l’intera zona sarà interessata dalla nuova pista di 2400 metri.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »