energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Manifestanti vestiti da prostitute irrompono in aula durante il Consiglio Comunale di Pisa Notizie dalla toscana

Nella giornata di ieri nel Municipio di Pisa è andata in scena una singolare protesta. Circa un centinaio di manifestanti si sono vestiti in maniera succinta e provocante per ricordare l'abbigliamento delle prostitute e si sono introdotti in aula mentre si svolgeva il Consiglio comunale. Questa strana protesta è stata inscenata a causa della decisione di tre amministrazioni comunali pisane (Comune di Pisa, Comune di Vecchiano e Comune di San Giuliano Terme) di istituire una multa per chi fa salire sulla propria auto una prostituta, contratta prestazioni sessuali in strada o parcheggia in zone notoriamente frequentate dalle lucciole pisane. Si tratta, hanno spiegato i manifestanti, di un'ordinanza moralista e bacchettona che anziché risolvere il problema della prostituzione cerca solo di far cassa. Il provvedimento dei tre Comuni pisani prevede sanzioni da 300 euro per coloro che vengono pizzicati ad adescare ragazze in strada, nonché la stessa multa per le lucciole colte in atteggiamenti ed abbigliamento inequivocabilmente riconducibile alla prostituzione.

Foto: http://www.associazioneaglietta.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »