energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Manuale di comportamento per turisti consapevoli Cultura, Turismo

Firenze – Che cosa c’è di male nel farsi un selfie ad Auschwitz? O davanti alle macerie di Amatrice? Oppure immortalare le donne Karen in Thailandia? A questi e ad altri interrogativi tenta di rispondere Corrado del Bò nel suo libro L’etica del turismo: responsabilità, sostenibilità, equità presentato mercoledì 18 aprile alla Biblioteca della Toscana Pietro Leopoldo.

Quando pensiamo alle vacanze solitamente ci immaginiamo comodamente sdraiati al sole in una spiaggia da sogno o, per chi ama l’avventura, alle prese con un percorso trekking in paesaggi incontaminati o ancora rapiti dalla bellezza dell’arte. Pensiamo a un turismo che stimola la curiosità e il desiderio di conoscenza delle persone, che favorisce gli incontri tra i popoli. Ma quando andiamo a vedere il dietro le quinte, ecco che ci accorgiamo che il turismo nasconde molte magagne.

Basti pensare all’impatto ambientale dei flussi turistici che è a volte devastante, all’incontro con la differenza culturale che può ridursi a forme più o meno velate di neocolonialismo, per non parlare del turismo del macabro. In questo senso, allora, il turismo pone una questione etica: che cosa va fatto e che cosa non va fatto quando siamo turisti? Lo spiega molto chiaramente Corrado de Bò quando parla di turismo sostenibile, equo e etico.

Spesso quando siamo in vacanza ci comportiamo come se fossimo sciolti dalle regole di comportamento cui ci sentiamo invece vincolati nella vita quotidiana e viviamo in una specie di “bolla” esistenziale, come la chiama l’autore, in cui tutto è permesso.

Il volume non offre soltanto una panoramica delle questioni etiche con cui i turisti e l’industria turistica si misurano o dovrebbero misurarsi, ma esplicita e discute anche i loro presupposti e le loro implicazioni, consentendo al lettore di acquisire maggiore consapevolezza degli effetti del turismo sulle persone e sull’ambiente. Una sorta di vademecum del turista responsabile.

All’incontro sono intervenuti oltre all’autore Elisabetta Norci, docente di Architettura del paesaggio alla Fondazione Campus di Lucca e Alessandro Pagnini, docente di Storia della filosofia all’Università di Firenze e Presidente di Uniser (Polo universitario di Pistoia).

Corrado Del Bò è professore associato di Filosofia del Diritto presso il Dipartimento di Studi giuridici “Cesare Beccaria” dell’Università di Milano e insegna Etica e filosofia del turismo nel corso di laurea in Scienze del turismo presso la Fondazione Campus di Lucca.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »