energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Manutenzione strade: Ma.G.I.Stra, l’innovazione del “gemello digitale” Breaking news, Cronaca

Firenze – Innovazione, uno strumento che vede Firenze prima città italiana ad avere veramente sotto controllo tutte le strade cittadine in tempo reale: si chiama Ma.G.I.Stra, ed è stato presentato oggi nel corso del report sulla gestione e manutenzione stradale del Comune di Firenze in capo al Global Service, realizzati da Avr per il capoluogo toscano.

Il cuore di Ma.G.I.Stra è il Nuovo Catasto Strade del Comune di Firenze.  Il Sistema Informativo Ma.G.I.Stra rappresenta un modello evoluto del patrimonio stradale urbano: non si limita al censimento dei beni, ma realizza un cosiddetto Digital Twin – Gemello Digitale – dell’intera infrastruttura. È stata infatti costruita una replica virtuale degli oggetti fisici costituenti la rete stradale, carreggiate e marciapiedi, segnaletiche, opere d’arte, barriere, manufatti minori. Ogni oggetto è modellato, geolocalizzato e descritto con precisione, con tutti i dati relativi alle sue caratteristiche geometriche, tecniche e manutentive aggiornate quotidianamente da personale formato e qualificato.  Ma.G.I.Stra è caratterizzato anche da un innovativo e preciso sistema di analisi dello stato della pavimentazione.

Sono già monitorati nel sistema 11 milioni di metri quadri tra carreggiate, marciapiedi, piste ciclabili, 78 km di dispositivi di ritenuta e 78 km di muri di sostegno del corpo stradale. Sono oltre 1.300 i rilievi video. Al momento sono censiti oltre 265.000 oggetti tra cartelli di segnaletica verticale (oltre 70.000 e 45.000 i relativi supporti) griglie e caditoie(più di 40.000), parapedonali e dissuasori (oltre 27.000), rastrelliere (più di 2.500), segnaletica orizzontale (oltre 35.000). E il monitoraggio continua: al momento sono in corso verifiche per oltre 7 milioni di metri quadrati di pavimentazioni in bitume nei cinque quartieri.

“Il nuovo sistema, realizzato ad hoc per il Comune di Firenze, porta alla conoscenza approfondita del patrimonio stradale e consente il monitoraggio manutentivo di ciascun componente – dice Claudio Nardecchia Amministratore Delegato di AVR S.p.A – Tutti i dati vengono gestiti in modo sinergico e integrato sul nuovo sistema informativo Magistra, che garantisce la gestione ottimale, organica, digitalizzata e geolocalizzata di ogni segnalazione, intervento e lavoro.  Questi sistemi, previsti dall’appalto Global Service, ottimizzano il processo che parte dall’analisi accurata della rete e porta alla progettazione e programmazione ottimale degli interventi”.

Il bilancio delle attività – Le tipologie di intervento affrontate dal Global Service sono molteplici, e vanno da pavimentazioni di ogni categoria, alle strisce pedonali ai marciapiedi e non solo. Le segnalazioni gestite provengono da uffici dell’Amministrazione Comunale, dalla Polizia Municipale, dai tecnici AVR e dal sistema informativo Getico, il sistema del Comune di Firenze per l’inserimento e la gestione di segnalazioni da parte dei cittadini, su cui confluiscono anche quelle che arrivano dalla App + Firenze, dedicata proprio alla manutenzione degli spazi pubblici e al decoro urbano. Oltre a questo strumento, i cittadini per le segnalazioni possono attivarsi chiamando lo 055 055 o attraverso gli sportelli URP dei quartieri. La presentazione di numeri e novità hanno visto l’intervento del sindaco Dario Nardella, dalla vicesindaca con delega alla Manutenzione Alessia Bettini, dall’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti e dall’amministratore delegato di Avr Claudio Nardecchia.

Dall’avvio del servizio, settembre 2018,  ad oggi, gli interventi gestiti dal Global Service sono stati 19270 di cui 7.109 in codice rosso, ovvero pronto intervento di emergenza e gli altri “a guasto”, nello specifico 4.625 in codice giallo, 4.909 in codice verde e 2.627 in codice bianco. Sono 251.925 i metri quadri di pavimentazioni stradali realizzate mediante interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e 68.673 quelli di segnaletica orizzontale; 5.433 interventi con bitume a freddo, 4.664 con conglomerato a caldo. Sono 16.454 i posti auto e 6.862 i posti moto tracciati con la segnaletica

L’emergenza sanitaria Covid-19 non ha fermato l’attività di manutenzione delle strade che è andata avanti anche lo scorso anno nel rispetto delle prescrizioni anti-contagio. Nel solo 2020 gli interventi gestiti dal Global service sono stati 8.427, di cui 2.573 in codice rosso, ovvero, in pronto intervento di emergenza, e gli altri “a guasto”, 2.872 in codice giallo e 1.585 in codice verde, i restanti in codice bianco; 3.758 relativi alla pavimentazione, 3239 alla segnaletica, 345 all’arredo urbano, 351 a tombini, griglie e caditoie. Le richieste di intervento sono arrivate perlopiù dalla Polizia Municipale (3.115), dai tecnici Avr (2948), dagli uffici del Comune (1653) e dal sistema Getico (660). Sono 43.603 i metri quadrati di pavimentazione riqualificata e 16.734 quelli di segnaletica orizzontale eseguita. Tra gli interventi in programma o in via di conclusione i seguenti progetti di riqualificazione: via Santa Lucia – via Benedetto Marcello (carreggiata e marciapiedi), viale Gori (marciapiedi), via dei Vespucci (carreggiata), diverse strade del Quartiere 4 (Via del Sansovino – Via Zanella – Via Segantini – Via Lippo Memmi – Via Berlinghieri – Via Liberale da Verona – Via Chini – Via Benvenuti), lo spartitraffico new jersey in Viale Filippo Strozzi (lato Mugnone). Per ogni aggiornamento sul servizio sono attivi anche il sito web “A Regola d’Arte”  e i profili social, twitter @Firenzestrade e Facebook @Firenze.strade.

“Fin dallo scorso mandato abbiamo dichiarato guerra alle buche: sappiamo bene che è una guerra lunga e difficile, e che non è semplice intervenire in modo tempestivo ma abbiamo fatto grandissimi passi in avanti, e su questo c’è un grande impegno, come dimostra il report delle attività – dice il sindaco Nardella – adesso abbiamo a disposizione anche uno strumento straordinario come questo catalogo digitale che ci consente di avere uno stato dell’arte preciso dell’infrastruttura stradale, fornendoci tutte le informazioni utili, che si vanno a aggiungere alle segnalazioni che già ci arrivano dai cittadini. Attraverso Ma.Gi.Stra possiamo controllare come procedono gli interventi che stiamo facendo sulla viabilità della nostra città. Ovviamente dobbiamo impegnarci per intercettare al meglio ogni situazione urgente su cui intervenire ma abbiamo fatto finora un grosso lavoro e andremo avanti in questa direzione. Firenze è la prima città in Italia ad avere un monitoraggio digitale così tempestivo e puntuale relativamente allo stato di salute delle nostre strade, marciapiedi, segnaletica orizzontale, verticale. Uno strumento davvero eccezionale realizzato da Avr in collaborazione con il Comune che ci permette di essere in prima linea nel rendere le nostre strade più sicure”.

“I dati che emergono dal report sono numeri importanti, dimostrano che la pandemia non ha fermato i lavori di manutenzione che, anzi, sono andati avanti pressoché nella stessa misura dell’anno precedente. – aggiunge la vicesindaca Bettini – Significativo poi l’aspetto delle segnalazioni, che vediamo arrivare in prima battuta da Polizia Municipale e tecnici Avr e a seguire dai cittadini. Ciò dimostra che c’è una sorveglianza e un controllo molto forte da parte della struttura tecnica e della Municipale. Magistra è un sistema informativo innovativo, un censimento digitale che ci dà la possibilità in tempo reale di vedere lo stato di salute delle nostre strade, con la mappatura di ogni elemento, dalle caditoie alle transenne e alle buche. Uno strumento che ci consente di programmare al meglio gli interventi da fare avendo ben chiare le priorità; un supporto nuovo che abbiamo a disposizione e che si aggiunge alle attività di monitoraggio giornaliero che già vengono svolte”.

“Dai dati emerge una capacità di intervento rapido per quanto riguarda la messe in sicurezza e i ripristini di emergenza – sottolinea l’assessore Giorgetti – identificati con il codice rosso che sono il 35% del totale. Un dato importante perché testimonia di come con il Global Service si riesca a dare una risposta in tempi davvero stretti. Ma è importante anche andare avanti e il nuovo catasto delle strade informatizzato va in questa direzione. Grazie alle informazioni complessive sullo stato di salute di strade, marciapiedi, segnaletica e via dicendo consente di poter programmare gli interventi in modo efficiente ed efficace”.

Foto: Claudio Nardecchia, Ad di Avr

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »