energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Marco Carraresi eletto nuovo segretario provinciale dell’Udc Politica

È Marco Carraresi il volto nuovo dell’Udc. Il consigliere regionale dell’Unione di Centro, in carica ininterrottamente dal 2000 a Palazzo Panciatichi, è stato eletto segretario provinciale del partito in una votazione che ha visto il consenso unanime dei presenti, circa 200 degli oltre 1.000 che hanno aderito, in provincia di Firenze, al partito di Pierferdinando Casini nell’ultima campagna di tesseramenti. Nell’assemblea provinciale dell’Udc, tenutasi sabato 5 novembre all’Hotel Holiday Inn di Firenze, sono stati anche eletti gli 80 componenti del comitato provinciale, i 103 delegati al congresso regionale ed i 17 delegati al congresso nazionale. «In primo luogo – ha dichiarato Carraresi dopo la sua nomina a segretario provinciale – occorre essere noi stessi, ovvero aver ben chiara la nostra identità e definire bene le nostre proposte. Essere noi stessi, anche in un sistema bipolare-bipartitico. Questa è la grande sfida per i prossimi mesi, sia a livello nazionale che a livello locale. Ed è una sfida tanto più urgente quanto più si avvicinano le prossime scadenza elettorali». Carraresi, nato a Firenze nel 1958, dimostra di avere le idee chiare quanto all’approccio che il suo partito dovrà avere nell’eventualità che si crei uno scenario, ormai sempre più probabile dopo le notizie che giungono in questi giorni da Roma, di alleanze politiche: «Anche noi a Firenze e provincia dovremo scegliere. Magari rifiutando di schierarci da una parte o dall'altra, di scegliere la strada più comoda e “remunerativa”, di salire sul carro del probabile vincitore, per essere più coerentemente noi stessi. Ma dobbiamo essere anche consapevoli che l'urgenza e la gravità dei problemi locali e nazionali potrebbero esigere delle scelte di carattere elettorale, legate a situazioni particolari e contingenti, in cui schierarsi da una parte o dall'altra non significherebbe automaticamente rinunciare a qualcosa, ma anzi valorizzare meglio, in un confronto caratterizzato da obiettivi comuni e da pari dignità, chi siamo e cosa vogliamo». Il consigliere regionale prenderà il posto, come guida dell’Udc a livello provinciale, di Federico Tondi, che ha salutato con parole di stima il suo successore. Ma Carraresi, ringraziato il compagno di partito, ha dichiarato che sotto la sua direzione la politica dell’Udc della Provincia di Firenze sarà diversa dal passato: «Occorre costruire un partito diverso da quello che abbiamo avuto fino ad oggi. – ha dichiarato il consigliere regionale – Non più un partito di pochi, in cui la partecipazione è stata ridotta a poche occasioni di rito, che si “sveglia” solo in occasione delle scadenze elettorali, ma un partito che riscopre e valorizza nella misura massima la democrazie interna, che favorisce la partecipazione».  «Occorrerà adeguare metodi e modelli, – ha concluso il nuovo segretario provinciale dell’Udc – perché gli strumenti del passato non servono più. Ma non penso solo alla politica virtuale e alle nuove tecnologie. Credo occorra riscoprire e insistere di più sulla presenza tra la gente e sul rapporto personale. Sull'ascolto, sull'attenzione, sulla condivisione e sullo studio dei problemi e sull'elaborazione di proposte e di soluzioni concrete. E' questo che ci chiede la gente ed e' questo l'obbligo che noi abbiamo nei loro confronti. E' questo atteggiamento nuovo che può contribuire a ridare speranza e prospettive».

Print Friendly, PDF & Email

Translate »