energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Marco Cellini, uno di Firenze dal gol facile Sport

Firenze – Il fiorentino Marco Cellini bomber della Spal, la quadra di Ferrara neo promossa in serie B, ha concluso il campionato di Lega Pro quale vice cannoniere della classifica dei marcatori del Girone B.

Leader di quella classifica è Stefano Scappini attaccante del Pontedera che ha totalizzato 24 reti. Lo segue, appunto, Cellini con 17; quindi Sandomenico (L’Aquila) con 13; Guidone (Santarcangelo) con 12; Finotto e Zigoni (Spal) e Capello (Prato) con 11; Fanucchi e Pezzobon (Lucchese), Bonaiuti e Fioretti (Maceratese), Tremolada (Arezzo) e Polidori 8 (Rimini) con 10.

Dalla sua carriera emerge un dato sicuro : Marco Cellini è nato per fare gol perché fino dal suo debutto nel calcio ha centrato ripetutamente la rete avversaria. E’ partito giocando nella squadra giovanile dell’Africo Firenze ed è arrivato nel 2007-2008 ad un passo dalla serie A con l’Albinoleffe sconfitta nei playoff dal Lecce. In quella stagione Cellini realizzò ben 23 reti.

Dopo un periodo negativo, il bomber nato all’ombra del campanile di Giotto, è tornato ad essere una seria “minaccia” per i portieri avversari. Da Juve Stabia alla Carrarese nella quale ha militato nel passato campionato segnando ben 18 reti.

E nel campionato appena concluso ha giocato a Ferrara in una Spal diretta dall’allenatore Leonardo Semplici fiorentino come lui. La squadra estense ha vinto il Girone B – grazie alle 17 reti reti di Cellini ed alle 11 ciascuno di Finotto e Zigoni – e nella prossima annata giocherà in serie B.

Cellini sarà confermato dal suo allenatore e concittadino Semplici, un tecnico che attua schemi che esaltano le qualità degli attaccanti. Per il bomber fiorentino è la seconda promozione in 18 anni di carriera a livello professionisti. L’altra l’aveva centrata nel 2001-2002 con il Prato dalla C/2 alla C/1. E si presenta con un bilancio di oltre 100 reti realizzate nel calcio professionisti. Cellini ha 34 anni : ma il fiuto del gol è quello della prima partita da ragazzo. Del resto il quasi 40enne Luca Toni insegna.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »