energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mareggiate 24 e 25 maggio: in arrivo 400mila euro per ripulire le spiagge Economia

Saranno a breve stanziati, per essere erogati indicativamente a metà giugno, finanziamenti in aiuto agli stabilmenti balneari colpiti dalle mareggiate del 24 e 25 maggio. Ciò è reso possibile dalla dichiarazione dell’emergenza regionale che il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha decretato per i comuni di  Bibbona, Castagneto Carducci, Cecina, Livorno, Rosignano Marittimo e San Vincenzo in provincia di Livorno, Camaiore, Forte dei Marmi, Pietrasanta e Viareggio in provincia di Lucca, Carrara, Massa e Montignoso in provincia di Massa Carrara, Pisa e Vecchiano in provincia di Pisa. Il presidente Enrico Rossi porterà infatti alla seduta della  Giunta di lunedì 3 giugno la delibera che stanzia 400 mila euro di fondi regionali: 200mila da destinare ai gestori degli stabilimenti balneari per interventi di sostituzione o ripristino delle attrezzature e degli impianti danneggiati, oltre al recupero degli immobili funzionali all’attività, e altri 200mila da destinare ai Comuni per rimuovere i cumuli di rifiuti depositati dal mare sugli arenili.
Nel corso dell’ultimo incontro il presidente Rossi aveva assicurato anche una specifica attenzione della Regione sul grave fenomeno dell’erosione costiera e sulla necessità di mettere a punto rapidamente un piano puntuale e di rapida attuazione per i ripascimenti nelle spiagge più danneggiate. Nella delibera della giunta si rimanda per questo al Programma straordinario degli investimenti strategici, rimodulato nel dicembre dello scorso anno, che prevede investimenti per il recupero e il riequilibrio del litorale.

“Subito dopo il disastro – afferma Enrico Rossi – ho incontrato gli amministratori dei comuni interessati, i rappresentanti dei balneari e delle categorie economiche per fare il punto della situazione. Mi hanno fatto un quadro preoccupante delle devastazioni materiali,  ambientali e dell’erosione, un ulteriore elemento di difficoltà per un settore, quello turistico, fortemente colpito dalla crisi negli ultimi mesi. Abbiamo tutti preso l’impegno di quantificare rapidamente e in maniera precisa i danni per poter impiegare le risorse disponibili in modo corretto. Noi ci siamo mossi subito con questo provvedimento di emergenza per dare respiro agli operatori e consentire un avvio di stagione il meno disagiato possibile”.Per quanto riguarda il sostegno ai balneari gli aiuti verranno concessi alle imprese tramite bando, al 50% sotto forma di conto capitale e al 50% sotto forma di prestito rimborsabile con validità delle spese dal 25 maggio 2013 e fino al 30 settembre 2013. Il bando, in corsi di preparazione, sarà aperto.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »