energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Marmo. A dicembre la nuova legge regionale Economia

Marmo di Carrara, la partita entra nel vivo. Dopo la decisione di Giunta che ha fissato i punti forti di quella che sarà una modifica sostanziale della legge regionale che disciplina il settore, il Consiglio ha approvato la proposta di risoluzione che ne specifica ambiti e modalità di intervento.

L’obiettivo della Giunta guidata dal presidente Rossi è di far approvare la modifica «entro dicembre», come ha sottolineato in aula l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità Luca Ceccobao.

Come già spiegato dal nostro quotidiano (http://www.stamptoscana.it/articolo/economia/cave-di-marmo.-la-regione-volta-pagina), la nuova legge regionale mirerà a smantellare l’attuale stato di cose non solo sul territorio apuano ma rivoluzionando l’intera normativa su cave e torbiere a livello toscano. «La pianificazione in materia» ha spiegato il primo firmatario della proposta di risoluzione Matteo Tortolini, «sarà di ambito regionale». Ciò significa che i livelli territoriali inferiori dovranno rivedere le loro regolamentazioni. In primis, il comune di Carrara e il suo regolamento.

Nelle idee della Regione compare un chiaro riferimento a una maggiore apertura al mercato, con la cessazione del diritto estense e quindi della perpetuità delle concessioni. Altro punto forte della proposta sta nell'obbligo di una gara pubblica per l'assegnazione delle concessioni di cava e nell'intenzione della Regione di sostituirsi ai comuni qualora nell'esercizio dei loro poteri (applicazione regolamenti, autorizzazioni, concessioni) si dimostrino inadempienti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »