energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Marmo toscano, crescita export +10,7% Cronaca

Firenze – I dati sulla situazione toscana del marmo arrivano da Verona, precisamente dalla 50esima edizione del salone internazionale Marmomacc, dove l‘Osservatorio omonimo ha elaborato i dati Istat del primo semestre 2015. Ebbene, la Toscana ha esportato prodotti lapidei finiti e semilavorati per un controvalore di 263,4 milioni di euro contro 238 milioni di euro del primo semestre 2014 (+10,7%), ed importato prodotto finito per 7,9 milioni di euro contro 8 milioni di euro (-1,2%).

Tra le province spicca, su tutte, Massa Carrara in crescita del 10,8%, con esportazioni per un controvalore di 182,9 milioni di euro; in crescita anche Lucca con 65,4 milioni di euro (+8,8%); Siena con 4,8 milioni di euro (+2,4%). Tra i mercati di riferimento si confermano Stati Uniti, Europa dell’Est, Medio Oriente e bacino del Mediterraneo.

Il comparto lapideo toscano, sempre ai vertici in Italia insieme al distretto veneto, si presenta con 150 espositori (tra cui 103 da Massa Carrara, 27 da Lucca, 8 da Firenze) all’evento dedicato al business e alla cultura legati alla pietra naturale, in programma dal 30 settembre fino a domani, sabato 3 ottobre, alla Fiera di Verona (www.marmomacc.com).

A Marmomacc 2015 partecipano in tutto 1.524 espositori (di cui 936 aziende straniere) da 55 Paesi, con new entry da Albania, Bosnia Erzegovina, Camerun, Georgia e Venezuela. Sono attese delegazioni commerciali ufficiali, buyer e operatori specializzati da oltre 140 nazioni.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »