energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Martedì 13 agosto Idee per la sera, Spettacoli

Beach club Versilia – Massa

“Una generazione che ignora la storia non ha passato né futuro”. Antonio Velasquez, anima dell’”Insomnia” e di tanti mitici techno party, presenta così, con una aforisma di Robert Heinlein, il leggendario evento on the beach “Insomnia Discoacropoli d’Italia” in programma martedì 13 agosto al Beach Club Versilia (Ms). Si balla dalle 20 fino all’alba (info su www.insomniadiscoacropoliditalia.it e www.beachclubversilia.com).

Alla consolle un pezzo della tecno-house, trance, progressive ed elettronica internazionale: Francesco Farfa, Miki, Mario Più, Ricky le Roy, Joy Kitikonti nel Divine Stage & Patchwork Plac, Mario Scalambrin, Luca Masini, Gianni Gini, e ancora Francesco Farfa nel Penelope House Privèe. Le voci sono quelle di Franchino, Luca Pechino, Zicky e del Principe Maurice.

Castello Aldobrandesco di Arcidosso (Gr) nella mostra Alterazioni visive
E’ Paolo Scarfone il vincitore di Alterazioni visive 2013, il concorso di arte contemporanea promosso dall’associazione Artq e dedicato quest’anno al tema “Il Risveglio delle origini”. La premiazione è avvenuta nel corso dell’inaugurazione della mostra “Alterazioni visive” al Castello Aldobrandesco di Arcidosso. L’opera con cui il ventiquattrenne calabrese si è classificato primo è  “Appartenenza”, una composizione in 24 fogli di carta, che l'artista ha realizzato artigianalmente seguendo le tecniche delle cartiere del ‘600 italiano. Le immagini prese da google maps, e trattate una per una, raffigurano vedute paesaggistiche di Catanzaro, luogo di nascita di Scarfone. Oltre al tema delle origini, il lavoro pone una riflessione sulle difficoltà di fruire del paesaggio reale: è la denuncia di un mondo vissuto sempre più sulle tastiere e sempre meno dal vivo.
Paolo Scarfone ha ricevuto dall’associazione Artq un Premio di 1000 euro.

“Appartenenza” rimane esposta fino all’1 settembre al Castello Aldobrandesco di Arcidosso (GR) nella mostra “Alterazioni visive” insieme alle opere ditutti gli altri finalisti del concorso. In esposizione anche le opere del padre della sperimentazione audio-video Andy Guhl, le installazioni interattive dei ragazzi di Aurora meccanica, l’installazione site/specific di Silvana Pincolini, le piante sonore di Emanuele Bizzarri, l’installazione realizzata con le fotografie vincitrici del concorso PIECE OF (H)EART(H) ed una selezione di opere di Street Artist e writers coinvolti nel progetto artistico Oltremare dell’Associazione Artefacto


La mostra è aperta al pubblico fino all’1 settembre, dal martedì alla domenica. Gli orari: dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19; sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Ingresso: 4 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »