energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Massa e Pietrasanta, corteo e striscioni contro Salvini Breaking news, Cronaca

Massa Carrara – Sono cinquecento secondo la questura, un migliaio per gli organizzatori, le persone che si sono radunate a Marina di Massa, per protesta contro  l’arrivo del capo della Lega Matteo Salvini a Massa Carrara. Il corteo, organizzato dai Carc cui hanno poi dato l’appoggio svariate realtà, è partito alle 17 circa da piazza Bad Kissingen per giungere al parco dei Ronchi, dove si terrà un’assemblea popolare. Nel corteo, esponenti di Pd, Sinistra Italiana, RfC, liste civiche, collettivi, Anpi. A poca distanza, la festa della Lega, dove alle 20 deve intervenire Salvini.

La temperie si era già rivelata questa mattina, quando è stato levato uno striscione, appeso sotto il palazzo comunale di Massa e circondato da reggiseni, in cui si leggeva “La strada si conquista con la lotta femminista”; una risposta alla originale nuova norma del regolamento di polizia urbana del Comune guidato dal sindaco leghista Francesco Persiani, con la quale si vieta di mantenere abbigliamento “indecoroso o indecente”. Contro l’ordinanza, che vorrebbe combattere la prostituzione, si era espresso pochi giorni fa su twitter anche l’attore Alessandro Gassman. Lo striscione è stato firmato dal collettivo femminista Kall.

Intanto, mentre a Pietrasanta, altra tappa del leader della Lega, la Versiliana registrava il tutto esaurito, Salvini ha trovato ad aspettarlo un presidio di oltre un centinaio di persone che lo hanno contestato. Contestazioni continuate anche mentre il leader leghista si avvicinava al palco, ad opera di qualche decina di persone fra il pubblico che hanno fischiato e urlato slogan prima che Salvini guadagnsse il palco.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »