energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Massarosa: confermata la Tarsu fino a luglio Notizie dalla toscana

Il Consiglio Comunale di Massarosa ha deliberato di confermare le tariffe della Tarsu già applicate nel 2012 e di emettere i bollettini delle prime due rate (quelle di maggio e di luglio) sulla base di tali tariffe. Si tratta di una decisione provvisoria che si è resa necessaria per la perdurante incertezza a livello nazionale nel quadro normativo dei tributi degli enti locali.
“Siamo in una situazione inaccettabile, – ha spiegato l’assessore alle Finanze, Adolfo Del Soldato – ad anno inoltrato non c’è ancora certezza su moltissime entrate comunali. La legge prevede l’introduzione della Tares, l’ultima 'porcata' dell’ex Ministro Calderoli, che prevede un ulteriore salasso nei confronti dei cittadini e delle imprese. Noi ci auguriamo che il nuovo governo determini un rinvio di questa tassa, di cui nel dibattito pubblico nazionale non si parla come meriterebbe. E’ solo l’ultimo dei tasselli di una strategia perseguita prima dal governo Berlusconi e poi, va detto, anche dal governo Monti di scaricare sui Comuni i costi del risanamento, tagliando i trasferimenti dello Stato e sostituendoli con tributi a carico del contribuente locale”. Le decisioni dell’amministrazione comunale sono quindi provvisorie. A giugno, quando il quadro normativo dovrebbe essere più chiaro e il bilancio potrà essere approvato, si avrà un quadro definitivo della situazione. “L’auspicio – ha dichiarato il sindaco di Massarosa, Franco Mugnai – è che a livello romano si capisca finalmente che non è più possibile gravare le nostre famiglie di tasse e costringere i comuni a fare i salti mortali per mantenere servizi essenziali per la popolazione. Ci aspettiamo rapidi provvedimenti del Governo che allentino una stretta di austerità non più tollerabile”. (com)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »