energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Maurizio Cattelan e gli amici di Carrara. Cultura

Luciano Massari, eccellente scultore carrarese, dirige gli Studi d’arte Cave Michelangelo, e da pochi giorni anche la prestigiosa Accademia Albertina di Torino. Il suo lavoro lo appassiona e lo inorgoglisce, proprio per i contatti ogni volta stimolanti che ha con artisti di fama internazionale, che in quel laboratorio vanno a progettare e a farsi consigliare. “Qui ci sono 12 persone specializzate e culturalmente preparate, siamo in grado di dare agli artisti un supporto totale, per i modelli e i materiali”. Come è stato lavorare con Maurizio Cattelan, un artista quotatissimo ma tanto controverso, che ha appeso a una sorta di enorme albero, dentro alla rotonda del Guggeheim, 128 opere a comporre la sua retrospettiva? “Maurizio ha cominciato con noi qualche anno fa, a lavorare il marmo, l’opera si chiama All (foto seconda a fondo articolo), come l’attuale retrospettiva, e fa parte della collezione Pinault; la sua è stata un’operazione coraggiosa che ha rilanciato il marmo ormai desueto, nell’arte contemporanea”. Si tratta infatti, di un’opera serissima: una sequenza di corpi coperti da un sudario – che ricordano il Cristo velato della Cappella Sansevero a Napoli – decisamente all’opposto di tanti irriverenti suoi lavori, che stupiscono e irritano certi tradizionalisti o comunque, chi non lo capisce, come la famosa Nona ora (foto terza a fondo articolo), in cui è realisticamente rappresentato Papa Giovanni Paolo II, colpito da un meteorite. “Cattelan è un artista intelligente e capace, non è vero che cerca di stupire, va all’interno dei contenuti e i suoi progetti sono tutti mirati. Al Guggenheim non ci sono ancora andato, ma aspetto a dicembre Cattelan quando passerà da noi e a gennaio non me la perderò la sua mostra”. Varrà sicuramente la pena, da quanto si può vedere e leggere, e nel sito del museo e nel fantastico catalogo. Le opere assemblate datano dal 1990 all’ultima del 2010, quel ditone medio (foto prima a fondo articolo) che si leva provocatorio contro la Borsa di Milano. Con questo ponderoso archivio sospeso, Cattelan dice di voler salutare il suo pubblico e ritirarsi dalle scene. Quali altri artisti si servono da voi? “Daniel Buren ha creato qui la fontana progettata per il parco di Villa la Magia di Quarrata, un’installazione tra le sue migliori; Dani Caravan ha realizzato con noi commesse private e pubbliche, lo stesso ha fatto Parmiggiani. Gli artisti portano al nostro laboratorio non solo le loro idee ma anche i dubbi e le incertezze, che anche i grandi a volte hanno. Per me è un rapporto interessantissimo perché quello che imparo da loro lo riporto all’accademia come insegnante. Gli studenti apprendono quasi in diretta cosa succede nell’arte di oggi”. Al contempo deve essere anche un conforto, per dei giovani apprendisti che affrontano dure prove, sapere che gli artisti arrivati alla fama, si mettono ancora in discussione.
www.guggenheim.org

Nella foto Massari con Cattelan (a destra) in visita al laboratorio.
Tre opere di Cattelan: in sequenza L.O.V.E., All e Nona ora

cattelan1.jpeg

cattelan_All.jpg

cattelan_Nona_ora.jpg

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »