energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mazze e bottiglie molotov per assaltare una gioielleria Cronaca

Erano armati di due mazze da muratore e avevano sei bottiglie molotov, probabilmente per mettere a segno un clamoroso assalto a una gioielleria del centro in pieno giorno. E' successo stamattina in via del Parione, dove un poliziotto in borghese ha sentito l'odore di benzina e ha notato il gruppo, fermo in via del Purgatorio. Così è scattato l'allarme e sono intervenute le volanti. I sette hanno abbandonato le mazze e lo zaino con i passamontagna e le bombe molotov e si sono dati alla fuga, inseguiti dagli agenti. In quattro, tutti di nazionalità rumena, sono stati fermati, mentre altri tre sono riusciti a seminare gli agenti e sono tutt'ora ricercati.
Secondo gli inquirenti il gruppo è una banda organizzata di rapinatori professionisti, e si indaga per risalire ad altri eventuali assalti messi a segno con la stessa dinamica. Nel maggio scorso, a Milano, dei banditi armati proprio di mazze e bottiglie molotov assaltarono l'orologeria Frank Muller di via Della Spiga, nell'area del quadrilatero della moda di via Montenapoleone.In quell'occasione sei uomini con i volti coperti da passamontagna attaccarono la gioielleria distruggendo, in pieno giorno, alle 11.30, le vetrine del negozio. Poi picchiarono due commessi della gioielleria e fecero incetta di preziosi per poi scappare coprendosi la fuga con il lancio di tre bottiglie incendiarie.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »