energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Mazzei si presenta: nessuno pensi di usare Ente Cassa come un bancomat Cronaca

L’Ente Cassa di Risparmio “non sarà il bancomat di nessuno”. E’ chiaro il presidente neoeletto Jacopo Mazzei nel respingere la possibilità che niente e nessuno, neanche la sua amicizia con il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, possa in qualche modo giocare un ruolo di qualche tipo sui prossimi impegni dell’ente stesso.
Intanto, restano immutate le quote di erogazione indicate dal comitato di indirizzo per il prossimo anno: il 38% di risorse (20milioni di euro per ora) per l’arte e la cultura, il 30% filantropia e beneficenza, 24% per la ricerca, 4% a formazione e creatività giovanile.
Mazzei dà anche le indicazioni per la “fisionomia” dei prossimi interventi: qualità e reali benefici per il territorio “pur con numeri limitati”, ricorda. Ed enuncia altri due paletti di quello che sarà il suo mandato: stop ai microinterventi “a pioggia”, lavoro di squadra e valorizzazione di personalità e competenze interne.
Per quanto attiene al suo futuro, lascerà la Fondazione di Palazzo Strozzi, e, per quanto riguarda Adf, attenderà l’approvazione del bilancio prima di decidere.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »