energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Mazzetti (F. Italia): “Assurdo associare azienda e nazifascismo” Politica

Firenze – Nel giorno della presenza degli operai Gkn alle celebrazioni per la Liberazione di Firenze c’è spazio anche per una dura polemica innescata dalla parlamentare pratese Erika Mazzetti di Forza Italia (nella foto). “La strumentalizzazione della vicenda GKN – afferma la deputata azzurra – è arrivata ad associare, nemmeno troppo velatamente, il licenziamento degli operai al nazifascismo. Per di più in un giorno come l’11 agosto. Questa strumentalizzazione trasmette un messaggio altamente controproducente verso le aziende e verso i potenziali imprenditori: chi licenzia non è un occupante, non è un predatore, non è un criminale, il licenziamento non è un dramma, assumere e licenziare fanno parte della vita di ogni azienda. Anziché perdere tempo in queste strumentalizzazioni, sostenute e amplificate da chi il lavoro non sa nemmeno cosa sia né tanto meno cosa voglia dire il fare impresa, lavoriamo ad una seria riconversione degli operai. Certo, qui si parla di concretezza, di soluzioni, tanti preferiscono prima le staffette poi tirarsi a lucido per partecipare a queste strumentalizzazioni”.

Posizione condivisa dal presidente di Anpit Giorgio Gargiulo che aggiunge: “Un paragone assurdo come è assurdo che le Istituzioni si siano prestate a tutto questo. È purtroppo specchio di come le imprese siano osteggiate da una certa parte della nostra società e del nostro territorio in particolare. Se non cambiamo mentalità, le speranze di ripresa e di rilancio sono al lumicino”.

Pronta la replica del capogruppo Pd a Palazzo Vecchio Nicola Armentano: “Nessuno ha paragonato l’azienda con il nazifascismo. I lavoratori Gkn erano in piazza per partecipare alle celebrazioni dell’11 agosto e per ribadire il valore del diritto al lavoro. Se c’è qualcuno che strumentalizza questi sono loro”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »