energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mea culpa del figlio di Alan Delon: “Scusa papà per i miei errori” Spettacoli

“Scusa papà per tutti gli errori commessi in passato”. Questo il mea culpa di Alain Fabien, figlio appena 18nne dell’attore francese Alain Delon, che arriva sulle pagine di un noto settimanale, il quale pubblica in copertina il volto del giovane Delon junior dalla spiccata somiglianza con il padre 75enne. Le scuse sono legate alla vicenda drammatica che aveva sconvolto nel luglio 2011 la famiglia Delon. L’estate scorsa il ragazzino, ancora minorenne, era stato incolpato dalla giustizia svizzera dopo che una ragazza era rimasta gravemente ferita da colpi di arma da fuoco durante una festa. L’incidente era accaduto nella casa di Ginevra dell’attore, e il giovane si dice oggi “profondamente dispiaciuto” per quanto è accaduto. Delon junior prosegue: “Scusa per le cavolate commesse in passato. Non sono più un bambino. Vorrei che tu mi considerassi un adulto ormai, lasciami provare che puoi fidarti di me. Non lo rimpiangerai, ed io non ti deluderò”.  Al momento del grave incidente, il noto attore non era nell’appartamento, ma a lui apparteneva l’arma utilizzata per sparare. Questo è quanto avrebbe dichiarato il figlio una volta interrogato dalle forze dell’ordine: la pistola l’avrebbe presa di nascosto. “Non ne ho bisogno, ma mi piacciono. Sono cresciuto con le armi – continua Fabien – ho sempre visto mio padre con armi in mano nei suoi film”.

Alain Fabien è il più giovane dei figli di Alain Delon, nato dall’unione con la top model olandese Rosalie Van Breemen, e con il quale l’attore aveva riallacciato un rapporto padre figlio appena qualche anno fa. La coppia è divorziata e Alain Fabien, che pare ami farsi chiamare Alain Delon come il papà, anche se non avrà mai la classe del padre, ha vissuto sempre con la madre.

Nel 2010 è entrato in una clinica di disintossicazione per problemi di droga, decidendo poi  di trasferirsi a Ginevra per vivere con il papà, solo che il grave incidente ha creato tra i due nuove spaccature.

Alain Fabien, che vede il suo futuro nel cinema, dichiara di non drogarsi più e dice che se qualcuno pensa ancora che lui sia un tossico, la colpa è della madre. Infatti a lei si rivolge così: “Smettila di dire in giro che sono drogato, ho smesso di fumare da due anni”.

Insomma , un’altra storia di gioventù bruciata: spesso infatti i figli di attori famosi, ai quali non manca nulla, ma non saranno mai come i genitori, finiscono in tunnel di droghe, illegalità o altre idiozie, credendo che in fondo la vita sia solo un film.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »