energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Melio (PD): “La Toscana applichi la legge e tuteli il diritto all’aborto” Dibattito politico

Firenze – Riceviamo e pubblichiamo la nota del Consigliere regionale Iacopo Melio (Pd).

Oltre cento donne hanno manifestato davanti il palazzo della regione per difendere il diritto all’aborto in una Toscana che, per quanto attenta ai diritti, dovrebbe sempre applicare la Legge 194.
Oltre cento donne hanno manifestato davanti il palazzo della regione per difendere il diritto all’aborto in una Toscana che, per quanto attenta ai diritti, dovrebbe sempre applicare la Legge 194.
Ospedali e consultori restano pieni di obiettori di coscienza, soprattutto in tempo di pandemia quando i servizi sanitari non-Covid sono drasticamente ridotti e, come se non bastasse, è venuto meno anche il tavolo istituzionale tra Comune e coordinamento per la 194. In tutto questo, secondo la CGIL, la Regione non invierebbe più dati al riguardo dal 2019, bloccando di fatto la trasparenza dell’informazione.
Una violazione inaccettabile quella della mancata garanzia dell’interruzione volontaria di gravidanza, pratica che anziché essere agevolata e snellita per diritto, viene sempre più ostacolata giocando come burattinai con le vite delle donne, stigmatizzando le loro scelte di autodeterminazione. E questo, una terra come la nostra, sempre attenta a tutte e tutti, non può permetterlo!
Non potendo essere in piazza con loro, mi rendo assolutamente disponibile ad ascoltare il coordinamento per capire come poter dare una mano istituzionale, concreta, affinché possa migliorare qualcosa in quella che evidentemente è un’inaccettabile gestione dell’applicazione di una legge sacrosanta. Come sempre, dalla parte delle donne e della loro libertà.
Iacopo Melio
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »