energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Memoria: incontro con il regista Michel Hazanavicius Cinema

Firenze – Un bambino, una taglialegna e suo marito sono i protagonisti del prossimo film sull’Olocausto di Michel Hazanavicius, “Una merce molto pregiata”, e nel giorno dedicato alla Memoria, il 27 gennaio 2022, alle ore 18.00, il regista parteciperà ad un incontro in Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze dove dialogherà con Giorgio van Straten, Presidente di FAF – Fondazione Alinari per la fotografia, Francesco Ranieri Martinotti, Direttore di France Odeon, Alessandro Martini, Assessore alla Cultura della Memoria e Cristina Di Domenico, Caporedattrice del TGR Toscana.

Michel Hazanavicius, regista dell’emozionante “The Artist”, un film del 2011, che ha ottenuto numerosi premi e vinto vari Oscar, presenterà il film di animazione dedicato allo sterminio perpetrato dai nazisti nella seconda guerra mondiale, di cui lui stesso ha realizzato i disegni preparatori che saranno proiettati dalla mattina alle ore 10.00 fino alle ore 20.30.

Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento, organizzatore dell’evento sottolinea: “Mai come adesso occorre prendere la parola, assumere una posizione rilevante… Avere il grande regista Michel Hazavanicius con noi a Firenze è motivo di grande soddisfazione e soprattutto siamo felici di condividere con i cittadini un messaggio di poesia come quello che il regista sa offrire con i suoi disegni e la sua favola animata”.

La partecipazione all’evento alla Sala d’Arme è libero fino a esaurimento posti con l’obbligo del Green Pass rafforzato e la presentazione di un documento di identità compreso l’uso della mascherina ffp2.

Il video in preparazione “Una merce molto pregiata”, tratto dal romanzo di Jean-Claude Grumberg, racconta di una povera coppia che vive di stenti, in mezzo al freddo desolante di una foresta in Polonia, durante la Seconda Guerra Mondiale. Le giornate della donna taglialegna e di suo marito, sono scandite da una dura esistenza, dove l’unica presenza insistente è rappresentata dai treni che attraversano costantemente, giorno e notte, il loro territorio. Ma un giorno qualcosa viene gettato da un treno in corsa e la donna, sulla neve, in quel fagotto scoprirà che c’è un bambino, una creatura che aveva desiderato per tanto tempo. Così, sfidando il pericolo delle leggi razziali, la taglialegna lo tiene con sé e lo cresce con tutto il suo affetto. La fine della donna sarà la stessa di tante vittime dell’Olocausto, il prezzo che pagherà per quella vita salvata.

Michel Hazanavicius, nato a Parigi nel 1967 è regista, sceneggiatore e produttore, e anche un grande disegnatore che traccia con abilità le inquadrature per i suoi video. Tra i suoi film “OSS 117” e “The Artist”, pellicola premiata da 5 Oscar, compreso quello per il miglior regista. Nel 2017 ha creato una società di produzione con Riad Sattouf e Florence Gastaud, Les compagnons du Cinèma con la quale ha prodotto il film “Le Redoutable”. Attualmente è presidente di La Fémis. “The Most Precious of Commodities” è il suo ottavo film.

In foto: Dessin ©Michel Hazanavicius ExNihilo e Michel Hazanavicius

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »