energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Memorial Day al cimitero americano dei Falciani Foto del giorno

San Casciano – Un migliaio di persone ha partecipato oggi alla Cerimonia di commemorazione per ricordare il sacrificio dei soldati americani caduti durante la Seconda Guerra Mondiale al Cimitero Militare Americano dei Falciani situato sulla Via Cassia, alle porte di Firenze. E’ il “Memorial day”, il giorno in cui si onorano gli uomini e le donne morti servendo gli Stati Uniti. 

All’interno del grande memoriale dei Falciani sono intervenuti l’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America presso la Repubblica Italiana e la Repubblica di San Marino Lewis M. Eisenberg, il Comandante dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, Generale di Divisione Aerea Stefano Fort e il Vice Comandante Generale della Guardia Nazionale dell’Esercito Americano in Europa, Generale di Divisione John L. Gronski.

I discorsi introduttivi sono stati tenuti dal Direttore del Cimitero Americano, Angel M. Matos e dal Console Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze Benjamin V. Wohlauer.

Lungo il Muro dei Dispersi,  su cui sono incisi i 1.409 nomi dei dispersi in battaglia, le massime autorità presenti hanno deposto corone sostando in raccoglimento.  La Fanfara dei Carabinieri di Firenze ha suonato l’inno Italiano e Americano mentre reparti in armi delle Forze armate statunitensi e italiane hanno reso gli onori militari.

 

usa2

Il Cimitero Militare Americano di Firenze è l’ultima dimora di 4.399 uomini e donne appartenenti alle forze armate americane che morirono durante la Seconda Guerra Mondiale.  Questi rappresentano il 39% delle sepolture dell’esercito statunitense originariamente realizzato tra Roma e le Alpi. La maggior parte morì nei combattimenti dopo la presa di Roma nel 1944.  Tra loro, ci sono anche vittime dei pesanti combattimenti avvenuti nei Monti Appennini, poco prima della fine della guerra.

Nella foto: l’intervento dell’Ambasciatore Usa  Lewis M. Eisenberg

Print Friendly, PDF & Email

Translate »