energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mercantia 2019, Certaldo patria del teatro di strada Spettacoli

Certaldo – Arte e teatro di strada, musica e danza, giocoleria giapponese e strutture aeree, show circensi e burattini, installazioni magiche e artigianato: sono oltre 100 gli spettacoli e gli eventi che ogni giorno animeranno, dal 10 al 14 luglio, le strade e le piazze, i giardini e le cripte di Certaldo.

Si tratta di “un’esuberanza, di una festa dell’abbondanza”, come ama definire Mercantia, il Festival internazionale del Quarto Teatro, il suo direttore artistico Alessandro Gigli.  La rassegna, giunta all’edizione numero 32 e presentata questa mattina a palazzo del Pegaso, sarà articolata in 12 sezioni con 80 compagnie, con il progetto europeo “Mysteries & Drolls” e una coreografia animata fatta da oltre 50 situazioni di arte contemporanea, installazioni e scenografiche lavorazioni artigianali dal vivo.

Mercantia ha fatto scuola per il teatro da strada – ha commentato il presidente del Consiglio regionale  Eugenio Giani – Certaldo alta è uno dei borghi più belli del mondo, ha saputo mantenere il suo profilo medievale, è rimasta così com’era nel 1313 quando vi nacque Boccaccio. Quell’epoca riaffiora nella vitalità animata dagli artisti di strada in un clima straordinario e suggestivo e in una memoria che diventa modernità e futuro. Mercantia è espressione unica in Toscana, in Italia e nel mondo”.

Nel merito dell’evento è entrato Gigli che ha parlato di “un festival intriso di spiritualità e di gioia di vivere”, di “un omaggio alla vita”. Il direttore si è soffermato sulle novità di questa edizione, dedicata alla “Santa Allegria”, che vedrà le prime produzioni internazionali del progetto “Misteryes & Drolls” sostenuto dal programma “Europa Creativa”: Maracaibo (Spagna) con “El Gran Teatro del mundo”; Tempus fugit (Germania) e Festival of fools (Gran Bretagna) e con Teatr A (Polonia) con Stanislaw & Boleslaw. Sempre tra le novità ci sarà per la sezione del festival “omaggio a…” il debutto di tre artisti con tre lavori dedicati rispettivamente a Gabriella Ferri, Fabrizio De Andrè, Jesus Christ Superstar e poi, oltre al teatro sacro europeo in chiave giullaresca contemporanea, spazio alle clownerie giapponesi.

 

Durante il festival, on the road, si potranno incontrare la BadaBimBumBand, le Alchimie Musicali, gli Arcambold.  Ci saranno infine ben 10 “giardini segreti” ovvero spettacoli intimi e per pochi spettatori. Il tema della “Santa Allegria” viene poi reinterpretato anche da artigianato, arte ed installazioni curate da Francesca Parri di Exponent.

Installazioni artistiche da un lato e artigiani al lavoro dal vivo in ogni parte del borgo, tra lavorazione dei metalli, tessitura, intreccio, intaglio e intarsio del legno. Mentre in Palazzo Pretorio sarà visitabile, compresa nell’ingresso al Festival, la mostra “Ossessione. Direzione Gioconda”, opere dell’artista Franco Fossi, a cura di Laura Monaldi.

A chiudere la conferenza stampa è stato il sindaco di Certaldo, Giacomo Cucini, che ha sottolineato come Mercantia sia “il più grande investimento che il Comune fa in ambito di cultura e promozione del territorio”.

Foto: Artisti dell’edizione 2018

1.BadaBimBumBand di Alice Benvenuti

2.  Silence Teatro di Michele Federighi

3. Ivan e la VanDyke

Print Friendly, PDF & Email

Translate »