energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mercato D, Granito-Rufini Bomber per Massese, Sangio. Alberti, panca a Ponsacco Sport

Firenze – Bolle il calciomercato di Quarta Serie con due colpi in attacco per due toscane, Massese e SanGiovanniValdarno. Apuani che prendono Jonathan Granito ed azzurri, il baby aretino Christian Rufini. I bianconeri del riconfermato driver Andrea Danesi, si aggiudicano l’esperto esterno d’attaccacco sul settore sinistro. Il noto pisano di 32 anni, reduce da un ottimo torneo a Ponsacco. Con 12 reti in 32 partite. Ex, fra l’altro, di Lucchese in C1, Carrarese, Cuoiocappiano in C2, Messina, Pontedera, Tuttocuoio in D. Con un invidiabile palmares di 115 marcature su 350 gare in carriera. Da un estremo all’altro. Da una pedina fondamentale per il calcio dilettantistico toscano, ad una promessa. A San Giovanni pronto a sbarcare dalla vicina Arezzo, il puntero mancino, attualmente svincolato, 18 anni, col procuratore Paolo Cangi e che ha cominciato a calciare nell’Arezzo Football Academy. Ora diventato vivaio del sodalizio del capoluogo di provincia, è poi stato tesserato dagli amaranto per gli Allievi Nazionali. Dove si è messo in luce insieme al coetaneo Massimiliano Benucci. Un fantasista valdarnese emergente, fratello di Enrico, già alla Sangio. Vetrina per il possibile neo arrivato nel team di piazza Palermo, la rassegna giovanile del Virgilio Fedini di qualche settimana fa. Non stanno a guardare le altre. Il Ponsacco pur ridimensionato da necessità di riduzione di budget, sceglie l’ex Berretti della Massese, Rossano Alberti per la panca. Lascia, per fine prestito, il bravo difensore ’96 Andrea Razzanelli del Prato, con destinazione Montecatini. Coi termali che fanno la corte, col Viareggio, al pistoiese pari età e ruolo, Samuele Bicchi, reduce da una splendida stagione a San Giovanni Valdarno. Valdarnesi, poi, che, dopo le conferme per il 2015-2016, dei pratesi Matteo Martinuzzi e Riccardo Vanni, a proposito di Massese, si sono lasciati scappare l’ex esterno basso destro pisano Jacopo Anichini. Provato e subito arruolato dopo la bella prova colla Primavera del Livorno. Mancando, al sodalizio in riva all’Arno, sul più bello, il tocco decisivo dopo averlo seguito, a lungo, anche da parte dello stesso presidente, il riconfermato numero uno azzurro, Lorenzo Grazi.
Print Friendly, PDF & Email

Translate »