energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mercato viola: raffica di colpi last minute, via Tomovic. E ora le verità di Corvino Sport

Firenze – Domani mattina, dalle 10 in poi, sapremo la verità, tutta la verità sulla campagna acquisti e cessioni della Fiorentina. A fare il punto del mercato viola, all’interno della Sala stampa “Manuela Righini” dello Stadio Franchi, saranno il Direttore Generale dell’Area Tecnica Pantaleo Corvino e il Direttore Tecnico Carlos Freitas. Un appuntamento che, oltre a esaminare la mera ma importante contabilità di entrate e uscite, sarà utile per capire le intenzioni e i programmi della società, le strategie le scelte a 360 gradi della Fiorentina nei confronti delle squadre, della dirigenza, nei confronti della città e della tifoseria.

Le ultime mosse, ieri nella sede del calcio mercato milanese, sono state convulse, in bilico fino alla scadenza del tempo concesso. Già dalla mattinata era stato messo a segno l’acquisto a titolo definitivo di Cyril Thereau dall’Udinese Calcio. Thereau, nato a Privas (Francia) il 24 Aprile del 1983, che in carriera ha indossato anche le maglie di Steaua Bucarest, Anderlecht, Charleroi e ChievoVerona, ella scorsa stagione ha realizzato 12 reti in 33 partite, mentre in questo campionato ha già messo a segno 2 marcature. Poi ecco il palermitano del 1998 Simone Lo Faso, preso a titolo temporaneo con diritto di riscatto, dall’ U.S. Città di Palermo. Dove, dopo essere cresciuto nel Settore Giovanile ha collezionato dieci presenze in Serie A con i rosanero. Il nuovo attaccante viola ha inoltre indossato la maglia di tutte le rappresentative giovanili nazionali fino all’Under 20. Un arrivo lampo perché Lo Faso da domenica sarà a Roma per aggregarsi alla Nazionale Under 20.. Quindi il prestito di Nenad Tomovic al Chievo e poi quello di Ante Rebic (classe ’93) all’Eintracht Frankfurt. Infine le sirene inglesi per Bababcar, che rimane come Mati, a poche ore dal triplice fischio di chiusura delle trattative mentre si ufficializzavano i passaggi di Berardi al Sud Tirol e Perez al Livorno, Petriccione al Bari.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »