energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mercoledì 10 aprile Idee per la sera

Tender Club
via Alamanni, 4 – Firenze – ingresso libero
Presentazione del film
Vinylmania
Quando la vita corre a 33 giri al minuto
alla presenza del regista Paolo Campana
+  Vinyl Market con Marquee Moon, Rock Bottom, Danex Records
+ Dj set  by Paolo Campana aka Dr.NO, Simona Faraone, Kosjak, Fulci 
Da Tokyo a New York a Londra, Parigi, Praga…. Un viaggio intorno al mondo attraverso tribù di collezionisti, DJ, musicisti, artisti, negozi, dove la passione si trasforma in febbre e le presse hanno ripreso a stampare milioni di copie. Nell’era della musica liquida, impalpabile ed invisibile, c’è chi resiste alla tendenza, difendendo la materia in cui il suono si conserva intatto: il vinile.  I dischi sono tornati!  “Vinylmania – Quando la vita corre a 33 giri al minuto” è il docu-film del regista e dj Paolo Campana che mercoledì 10 aprile approda per la prima volta a Firenze nell’ambito del Vinyl-Experience Tour: proiezione della pellicola (ore 22,30) ma anche evento musicale, dj-set e ovviamente vinyl market, a cura di Marquee Moon, Rock Bottom, Danex Records. Nominata pellicola ufficiale del Record Store Day 2012, l’opera diretta da Paolo Campana ritrae perfettamente questo movimento in difesa della musica e della sua massima godibilità. Il regista ci guida tra le pieghe di un oggetto che non ha mai perso la sua anima e si interroga su cosa lo renda così leggendario: semplice nostalgia? L’illusione di possedere il corpo della musica? La ricerca di un’identità? Un grido contro il fiume digitale senza anima? Un grande e misterioso love affair?


Galleria del Caffè Letterario
Mercoledì 10 aprile, h 22.00 Concerto
Che!Tango Project presenta: A BAILAR
Daniel Chazaterra: chitarra e voce Daniela Romano: fisarmonica Serena Moroni: violino Andrea Astor: percussioni Tutto il folklore sudamericano, Cumbia, Candombe, Milongas, Tngo, Chacareras y mucho mas 


Comitato Machiavelli
Mercoledì 10 Aprile 2013 alle 16,30 presso la Sala della Miniatura di Palazzo Vecchio (3° piano),
si terrà la presentazione del libro di Lucio Villari, Machiavelli. Un italiano del Rinascimento, Mondadori,2013.
Intervengono Roberto Barzanti, Nicoletta Marcelli, Adriano Prosperi. Presiede Valdo Spini, Presidente del Comitato per le celebrazioni del V centenario della stesura de “Il Principe” di Niccolò Machiavelli. Sarà presente l’autore.
 

I love clean Florence
Il 10 aprile scade il termine per la presentazione del video del Contest  “I love clean Florence”  .
Gli Angeli del bello fanno sapere che stanno lavorando su un progetto su e per Pratolini per ora con i commercianti di Santa Croce. Chi fosse interessato può contattare Marta Casoli che ne è la coordinatrice. Anche quest’anno Capa International Education collaborerà  formando  periodicamente dei piccoli gruppetti di volontari che  “adottano” una o più aree di Firenze (solitamente Via Pandolfini e Piazza S Croce) per andare una volta alla settimana a raccogliere cartacce, sigarette lattine etc. In questo periodo due gruppetti di volontari si ritroveranno il Martedì dalle 13 alle 14 e il Mercoledì dalle 13.45 alle 14.45 per pulire alternandosi Via Pandolfini e Piazza S.Croce.

A Villa Romana, in via Senese a Firenze, inaugura alle 19:

Mario Rizzi. L´Attesa

Orari di apertura: dal martedì al venerdì dalle 14 alle 18 e su appuntamento

I film dell’artista italiano Mario Rizzi raccontano la vita di persone sconosciute, spesso sradicate dal loro tessuto familiare e sociale per motivazioni economiche, politiche, religiose, da forze che li sovrastano, quali la gentrificazione o la guerra. Con affetto ed empatia l'artista narra la loro quotidianità, la loro dignità e perseveranza nell'affrontare le difficoltà della loro situazione. Li ritrae con psicologica introspezione, evidenziando la complessità del loro momento di passaggio culturale ed identitario e al contempo sottolineando gli stereotipi ed i pregiudizi di cui sono fatti oggetto. Sono intimi ritratti ricchi di una curiosità sincera per la cultura dell'altro, in cui i protagonisti diventano attori della loro stessa vita, perdendo ogni inibizione davanti alla telecamera. 

Mario Rizzi presenta in mostra il suo ultimo lavoro, Al Intithar (L’Attesa), un film di 30 minuti proiettato per la prima volta lo scorso febbraio, in competizione, al Festival del Cinema di Berlino. Il film – girato per sette settimane, tra settembre e novembre 2012, nel campo profughi Zaatari, nel deserto giordano – racconta la storia di Ekhlas, una rifugiata siriana di Homs, ed attraverso lei, la vita dei suoi figli e del campo, con le loro speranze, delusioni e lunghe attese.

Al Intithar è il primo film della trilogia Bayt (Casa), che ricerca la possibilità di raccontare un evento rivoluzionario attraverso la quotidianità di persone sconosciute ed è ispirata dagli scritti di Anthony Shadid sull'importanza della casa nella cultura araba. Nella mostra Al Intithar sarà in dialogo, simbolicamente e visualmente, con una installazione neon creata da Mario Rizzi ad hoc per Villa Romana.

Kazın Ayağı (Lucciole per lanterne) è il terzo lavoro in mostra, un film di un'ora del 2012. Girato ad Istanbul, utilizza il linguaggio del teatro delle ombre per riflettere sulla gentrificazione di stato e sul dislocamento coatto di intere popolazioni, in particolare Rom e Curdi, da interi quartieri della città. In collaborazione con Emin Senyer, che ha realizzato 30 nuove marionette su disegno dell'artista, Mario Rizzi ha ideato una pièce teatrale che accosta al linguaggio ed ai personaggi del teatro Karagöz, altri linguaggi espressivi quali la musica rap e la tragedia greca. Il film documenta i tre spettacoli live avvenuti ad Istanbul nel settembre 2011. I due film in mostra saranno proiettati ad orari alternati. In occasione della mostra verrà pubblicato un libro di 60 pagine sul film Al Intithar, con un saggio del rinomato studioso di cinematografia e letteratura iraniano Hamid Dabashi, docente alla Columbia University di New York.

I film di Mario Rizzi sono stati presentati, tra l’altro, al MAK, Vienna (2013), al National Center for Contemporary Arts, San Pietroburgo (2011), nella Biennale di Taipei (2008); al Van Abbemuseum, Eindhoven (2008); al Contemporary Art Center, New Orleans (2008); al Museum of Modern Art, New York (2007); alla Tate Modern, Londra (2007); alla Kunsthalle Fridericianum, Kassel (2007); nella Biennale di Istanbul (2005) ed in quella di Sydney (2004). Il film Murat ve Ismail fa parte della collezione permanente del MoMA di New York. Nel 2012 il progetto di trilogia Bayt ha vinto il Production Programme Award della Sharjah Art Foundation. La mostra è co-prodotta dalla Galleria Gagliardi Art System di Torino, dove Rizzi avrà una personale nel novembre del 2013.
 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »