energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mercoledì 2 gennaio Idee per la sera

A San Giovanni Valdarno mostra dei presepi "Natale nel Mondo"
Fino al 6 gennaio 2013 ore 19:00
Location: Cappella dei Pellegrini della Basilica di S. Maria delle Grazie, San Giovanni Valdarno (AR)
Ogni anno la mostra si rinnova con un tema diverso osservando con cadenza biennale “L’arte presepiale” di artisti italiani ed esteri. La Mostra permanente di Presepi "Natale nel Mondo" a San Giovanni Valdarno, Arezzo, città natale di Masaccio, è giunta alla sua 9^ edizione ed è dedicata alla "4^ Biennale d’Arte Presepiale" con omaggio a Benozzo Gozzoli e alla sua Cavalcata dei Magi” con la presenza di numerosi artisti. Ingresso libero  – accesso ai disabili
Info: info@natalenelmondo.it – www.natalenelmondo.it
Festivi ore 10,00  –  13,00 e 16,00  –  19,00; Feriali  ore 16,00   –  19,00

A Calenzano "La città dei presepi"
Fino al 13 gennaio. Non a caso è stato scelto questo titolo che ne ripercorrerà tutta la magia del Presepe perché l’evento si svilupperà anche al di fuori delle mura espositive allargandosi in tutte le frazioni del comprensorio Calenzanese e dentro le mura del Castello di Calenzano Alto.
Location: Centro Eventi ST. Art.
Il logo della mostra è stato creato dall’artista Lara Molinari di Alassio disegnatrice di punta della Walt Disney. La mostra è promossa dal Comune con l’ organizzazione dell’Associazione Turistica ed il Patrocinio dell’Associazione Nazionale Amici del Presepio di Roma, Regione Toscana e Provincia e coordinata da Agostino Barlacchi.
Contatti organizzatori: ATC Calenzano
via Giotto, 5 – Calenzano – Firenze – Telefono: 055 0502161 – Email: info@atccalenzano.it – segreteria@atccalenzano.it
Web: www.atccalenzano.it

Presepe Vivente a Le Ville di Montevarchi
Dalle ore 17,15 nel Comune di Montevarchi (AR) ben 25o comparse daranno vita al presepe vivente che partirà dalla chiesa S.Maria della Pace fino a giungere alla Capannuccia  attraversando il boschetto attiguo alla Chiesa.

A Montecatini Terme "La Casa di Babbo Natale"
Fino al 6 gennaio 2013 La Casa di Babbo Natale a Montecatini Terme (Pistoia)
Dal 9 novembre al 6 gennaio, dalle 10 alle 21, presso il castello delle Terme Tamerici, Babbo Natale incontrerà grandi e piccini insieme ai suoi aiutanti: elfi, clown, giocolieri, truccatori, burattini e maghi! Per informazioni sul programma e sulle date precise, visitare il sito http://www.lacasadibabbonatale.it

A Montepulciano Natale alle Logge
Fino all'8 gennaio la 4° edizione di Natale alle Logge a Montepulciano (SI). Mercatino di prodotti agroalimentari e di filiera corta presso le sale trecentesche de Le Logge della Mercanzia. Allestita un’area dedicata alle delizie agro-alimentari del territorio con particolare attenzione ai prodotti biologici e di filiera corta del progetto Arte & Cibo.

A Cigoli di San Miniato (PI) Presepe artistico
Fino al 13 Gennaio presso la Pieve di s. Giovanni Battista a Cigoli allestito uno dei presepi più belli della Toscana. Aperto al pubblico tutti i giorni dalle ore 9-12,30 e dalle 14,30 alle 20,30 Info: 347.2634642.

Alla Domus Mazziniana di Pisa i "Campi Natali"
Fino al 5 gennaio ore 16:00. Chi ha detto che eistono solo i campi Solari? a Pisa esistono anche i campi natali! Dopo le date del 24, 27, 28, 29 dicembre 2012, la Domus Mazziniana, la storica dimora pisana in cui Giuseppe Mazzini trascorse l’ultimo periodo della sua vita, apre le porte ai bambini e bambine di età compresa tra i 6 e i 13 anni per i Campi Natali: oggi,  il 3, 4 e 5 gennaio 2013. Gli operatori condurranno i bambini e le bambine nel cuore del risorgimento italiano, affrontando in modo divertente e originale gli eventi salienti che hanno portato all’unita d’Italia. Dotati di una valigia d’epoca piena di decorazioni natalizie, giochi storici, giubbe rosse, cerbottane e strumenti musicali, i partecipanti trascorreranno le feste unendo l’Italia attraverso la sua storia, giocando al Movimentato Mazzini, Risiko risorgimentale, I Mille, Ruba la bandiera ai fratelli Bandiera, Memory risorgimentale.

All' Ex wide di Pisa concerto Holidays Jam
Ore 21:00. Penultimo evento del festival JazzWide che si concluderà il 23 gennaio con Jazz Wide Sessions feat. Dimitri J. Espinoza & Tito Mangialajo. Location: Ex Wide, via Franceschi 13 – Pisa
Prezzo:Ingresso gratuito (con tessera ARCI)
Info: http://www.exwide.com/

A Lucca la mostra "Pittori a Lucca al tempo di Paolo Guinigi"
aperta fino al 6 gennaio ore 13:30 la mostra "Pittori a Lucca al tempo di Paolo Guinigi. Battista di Gerio in San Quirico all'Olivo”. Location: Museo Nazionale di Villa Guinigi. Fulcro della mostra è la ricomposizione del trittico realizzato nel 1417 da Battista di Gerio per la Chiesa di San Quirico all’Olivo, oggi di proprietà privata e chiusa al culto, le cui parti furono disperse tra Lucca, Avignone e Philadelphia.
L’esposizione è allestita all’interno del percorso museale nella sezione dedicata al Gotico e al Rinascimento, offrendo al visitatore non solo l’occasione di vedere la mostra, ma anche di visitare il Museo di Villa Guinigi, la grandiosa residenza estiva voluta da Paolo Guinigi, signore di Lucca dal 1400 al 1430, nella zona suburbana dei borghi di Levante della città (fuori della cerchia muraria medievale). I pittori Spinello Aretino, Giuliano di Simone, Angelo Puccinelli, Gherardo Starnina, Priamo della Quercia, Borghese di Pietro Borghese, divengono la sintesi di quel fertile dibattito culturale che al tempo di Paolo Guinigi contribuì alla crescita stilistica di Battista di Gerio, artista pisano di nascita e documentato tra Pisa e la lucchesia dal 1414 al 1418, nella cui pittura – ancora carica dei ritmi tardogotici e dei  linearismi eleganti di Gherardo Starnina e del portoghese Alvaro Pirez – si notano accenni e timide aperture verso la cultura fiorentina emergente, da Beato Angelico a Masaccio.

Al Teatro della Pergola di Firenze CANI E GATTI di Eduardo Scarpetta.
Ore 20:45. Regia di Luigi De Filippo
Altre date: 3,4,5,6 gennaio 2013

Al Teatro Rifredi La beffa del grasso legniaiuolo di Angelo Savelli
Da testi quattrocenteschi. Ore 21:00. Compagnia del Pepe/Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi-Teatro Stabile di Innovazione
Altre date: 3 gennaio. Attori: Carlo Monni, Andrea Bruno Savelli, Massimo Grigò, Giampiero Pizzol e con Lorenzo Bolognesi, Ludovico Fededegni, Leonardo Paoli, elementi scenici di Gianni Calosi. Luci di Alfredo Piras
Location: Via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze
tel: +39 0554220361/62
fax: +39 0554221453
staff@toscanateatro.it
http://www.toscanateatro.it/
Questo testo, scritto da Angelo Savelli e messo in scena da Andrea Bruno Savelli, è una creazione originale basata sulle diverse edizioni in prosa ed in versi che ci sono pervenute intorno a questa celebre beffa, inglobando anche le testimonianze del Vasari e di altri contemporanei su alcuni dei protagonisti della beffa, come lo “sgraziato” Brunelleschi e gli “scapestrati” Donatello e Filippo Rucellai. Quello che ne risulta non è solo uno spettacolo divertente, dinamico e popolare, ma anche un curioso spaccato della vita fiorentina dei primi anni ruggenti del Rinascimento in cui nobili, artigiani ed artisti condividevano senza frontiere le stesse passioni, lo stesso gusto per la vita e per l’arte e mettevano le basi per la costruzione di quel l’inconfondibile “carattere fiorentino” fatto di intelligenza, gusto, cinismo ed ironia che ancora oggi caratterizza i più veraci rappresentanti di questa inimitabile città.

Alla Villa Brandini di Firenze la mostra "Da Fattori al Novecento. Opere inedite dalla collezione Roster, Del Greco, Olschki"
prorogata fino al 6 gennaio ore 18:00. Un Grand Tour per conoscere ben 100 dipinti inediti da Fattori al Novecento nella Toscana della memoria, struggente e solare, ma anche una piacevole scoperta di artisti formidabili benché poco noti.
Orario: Martedì – Domenica 10 – 18
Ingresso € 8
Contatti organizzatori: Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, Costa San Giorgio, 2 – 50125 Firenze
Telefono: 055 20066206 – Fax: 055 20066236 – Email: info@bardinipeyron.it – Web: www.bardinipeyron.it
La mostra è promossa e organizzata dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e dalla casa Editrice Leo S. Olschki, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Comune di Firenze.
Curata da Francesca Dini con Alessandra Rapisardi, la mostra ricompone un’antica collezione, raccogliendo oltre 100 dipinti eccellenti, mai esposti al pubblico, firmati Fattori, Signorini, Abbati, Borrani, Cecconi, D’Ancona, Gioli, Panerai, Ghiglia, Liegi, Llewelyn Lloyd e tanti altri. Un’ulteriore testimonianza delle straordinarie sorprese che il collezionismo privato continua a riservare. L’esposizione (catalogo Olschki, € 34)  è articolata in cinque sezioni: Pittori toscani prima della “macchia” raccoglie rare vedute di Firenze dipinte da Emilio Burci, Giovanni Signorini, Fabio Borbottoni, Giuseppe Moricci; Fattori e i Macchiaioli ruota intorno ai 4 dipinti commissionati dal capostipite del Greco all’amico Fattori, esposti per la prima volta. Una sesta sezione presenta tra l’altro sessanta fotografie inedite, che ritraggono le famiglie in momenti di intimità e di spensierata quotidianità tra Firenze e le splendide spiagge (allora deserte) dell’Isola d’Elba.
Contributo a Giovanni Mochi presenta inoltre numerose opere sudamericane di questo misterioso artista che fu compagno dei Macchiaioli prima di emigrare in Cile, divenendo là attivo promotore dei principi del realismo toscano; Pittori tardo macchiaioli è la sezione dedicata alle opere di Cecconi, Panerai, Ciani e Luigi Gioli. Infine Lloyd, Ulvi Liegi e il Novecento con splendidi dipinti di Chiglia e di Lloyd, autentico punto di forza della collezione.
 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »