energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Mercoledì 7 maggio Idee per la sera

Tender Club – via Alamanni, 4 – Firenze
DIAFRAMMA
in concerto

Più che un concerto sarà una festa. La festa di compleanno di Federico Fiumani. Che ovviamente celebra l’evento da par suo, saltando sul palco del Tender, mercoledì 7 maggio. Insieme agli amici, ai colleghi, ai fan. E soprattutto insieme alla band a sua immagine e somiglianza, quei Diaframma sbocciati nella selva oscura del rock italiano ’80. E che negli anni a venire hanno tracciato la via per molti artisti. Una super-serata per riascoltare dal vivo pietre miliari come “Verde”, “Siberia”, “I giorni dell’ira” fino al recente album “Niente di serio”: 14 brani pregni di energia che fotografano un Fiumani in gran forma, registrati insieme a Gianluca De Rubertis, Enrico Gabrielli, Max Collini, Marcello Michelotti e Alex Spalck. “Si parla di sesso, droga e rock and roll e di una storia d’amore finita. Musicalmente ho cercato di rendere le canzoni più vivaci e varie”.

Attivo dai primi anni ’80 e da allora alieno a qualsiasi compromesso, Federico Fiumani è stato tra protagonisti della new wave italiana. A differenza di molti colleghi, col tempo il suo stile ha saputo evolversi, verso un cantaurock di chiara impronta indie, rabbioso e iconoclasta, poetico o tranchant. Nel 2008 Marlene Kuntz, Tre allegri ragazzi morti, Le luci della centrale elettrica, Dente ed altri nomi noti dell’indie-rock gli hanno reso omaggio con l’album di cover “Il dono”. Il trentennale di “Siberia”, album di debutto dei Diaframma che Rollingstone lo ha inserito tra i migliori 100 dischi italiani di tutti i tempi, è stato celebrato nel 2013 con una riedizione deluxe contenente Lp, Dvd live, manifesto originale e book fotografico.  Federico Fiumani ha pubblicato anche quattro libri, “Dov’eri tu nel ’77?”, “Brindando coi demoni”, “Diaframma track by track” e “Odio Springsteen e gli U2”, tutti per Coniglio Editore.

Piazza della Repubblica e Biblioteca delle Oblate
3° edizione di ‘Pausa Caffè Festival’
Quali sono le nuove tendenze e tecnologie dedicate al mondo del caffè, come si definisce un caffè di qualità, chi è il migliore ‘cup taster’ (assaggiatore) in Italia e quali i dati del mercato caffeicolo italiano? Sono alcuni degli argomenti che saranno trattati da mercoledi 7 a venerdi 9 maggio a Firenze per la 3° edizione di ‘Pausa Caffè Festival’, manifestazione dedicata alla diffusione della cultura del caffè di qualità, nata con lo scopo di valorizzare l’eccellenza e la cultura del Made in Italy. L’evento, che si terrà per la prima volta in Piazza della Repubblica, nel centro storico del capoluogo toscano, e presso la biblioteca delle Oblate e la terrazza vista Duomo della caffetteria, proporrà circa 30 eventi in 3 giorni, tra percorsi del gusto (con 20 caffè speciali in degustazione gratuita, alcuni presentati al pubblico per la prima volta), workshop, incontri, spettacoli, campionati baristi. La direzione artistica dell’iniziativa è del campione italiano di caffetteria Francesco Sanapo (vincitore del titolo nel 2010, 2011 e 2013), e del coffee expert Andrej Godina, dottore di ricerca in scienza tecnologia ed economia nell'industria del caffè, da poco ospite della trasmissione televisiva Report per l'indagine sulla situazione caffeicola in Italia.  Il festival, ad ingresso libero, è dedicato a tutti, dagli appassionati, ai professionisti, ai ‘cultori’ della bevanda più amata al mondo, seconda, per consumi, solo all’acqua. L’evento, che coinvolgerà 30 realtà del settore provenienti da tutta Italia, è organizzato da NEM – Nuovi Eventi Musicali, con il contributo del Comune di Firenze – Assessorato alla cultura e varie realtà del mondo caffeicolo nazionale, tra cui il World of Coffee, il grande expo dedicato al mondo del caffè che si terrà a Rimini il prossimo 10-12 giugno, Dalla Corte e Dini Caffè
 

Cinema Odeon – Firenze
The Grand Budapest Hotel

Sullo sfondo del furto – e del successivo recupero – di un celebre dipinto rinascimentale, si svolgono le (dis)avventure di Gustave H, perfetto concierge di un albergo lussuoso, e dell’amicizia che lo lega a Zero Moustafa, il giovane fattorino che ben presto diventerà il suo protetto
THE GRAND BUDAPEST HOTEL (USA, 99′)Un film di Wes Anderson, con Ralph Finnes, Adrien Brody, Tilda Swinton, Bill Murray, Léa Seydoux


 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »